Home Ambiente “L’uomo custode della natura”: Nazione Futura Sassuolo per la Giornata Mondiale della...

“L’uomo custode della natura”: Nazione Futura Sassuolo per la Giornata Mondiale della Natura

ADV


In occasione della Giornata Mondiale della Natura, celebrata il 3 marzo scorso, il circolo sassolese di Nazione Futura ospiterà Ferrante De Benedictis, autore del libro “L’uomo custode della natura”, edito da Historica, nella diretta online che si terrà sulla propria pagina Facebook giovedì 11 marzo alle 21.

“L’uomo custode della natura” racconta di un viaggio nel mondo del conservazionismo naturalistico alla ricerca di princìpi e valori su cui fondare un rinnovato patto tra uomo e natura, dove la questione energetica diventa di assoluta centralità e dalle cui scelte dipenderà non soltanto il nostro futuro economico e sociale, ma soprattutto la sopravvivenza del nostro Pianeta e dei suoi abitanti.

Il tema dell’ambientale è quanto mai centrale, non solo nelle agende politiche di ciascuna nazione, ma anche nel dibattito quotidiano. Troppo spesso, però, diventa terreno di scontro tra fazioni. I punti di vista diversi e le sensibilità differenti, invece, devono rimanere e diventare un punto di forza, così che la salvaguardia dell’ambiente non rimanga uno strumento di propaganda politica appannaggio di una certa parte, ma diventi confronto di visioni diverse su un tema comune.

Ferrante De Benedictis è vice-presidente di Nazione Futura. È presidente dell’Associazione Giovani Ingegneri di Torino, città dove vive e lavora. Laureato con lode nel 2005 in Ingegneria Meccanica indirizzo energia, ha poi conseguito il titolo di dottore di ricerca in Energetica. Ha partecipato come delegato nazionale al World Energy Congress tenutosi a Roma ed è attualmente membro del “Future Energy Leaders Community” del World Energy Council. La  competenza sviluppata nel settore energetico e in particolare in quello delle fonti rinnovabili lo ha portato a occuparsi di produzione di energia da fonti rinnovabili e di questioni inerenti alla generazione distribuita. È autore di decine di pubblicazioni scientifiche per riviste e convegni internazionali sui temi energetici, e ha lavorato in diversi progetti di ricerca nazionali e internazionali.