Home Ambiente Vignola, agevolazioni per la tariffa rifiuti delle utenze domestiche e delle attività...

Vignola, agevolazioni per la tariffa rifiuti delle utenze domestiche e delle attività commerciali

ADV


Per venire incontro alle famiglie e alle imprese che hanno avuto nel 2020 riduzioni di reddito a causa delle misure adottate per contrastare la diffusione della pandemia, l’Amministrazione di Vignola ha previsto agevolazioni per il pagamento delle bollette 2021 della Tariffa corrispettiva puntuale, quella relativa ai rifiuti per intenderci.

Le famiglie residenti a Vignola che, nel corso del 2020, abbiano avuto un calo medio delle proprie entrate almeno del 15% rispetto al 2019, potranno avere diritto a una riduzione della tariffa 2021. La richiesta può essere presentata per una sola utenza (non avviene automaticamente, occorre presentare domanda). Gli utenti dovranno naturalmente essere in regola con il pagamento delle tasse Imu e Tari fino al 2019 e con il pagamento della Tcp. “Come Amministrazione di Vignola – spiega la vicesindaca e assessora all’Ambiente Anna Paragliola – abbiamo stanziato a questo scopo 80mila euro. Vogliamo, in questo modo, aiutare quelle famiglie che già avevano redditi più bassi e che a causa della pandemia hanno visto ulteriormente abbassarsi la loro capacità reddituale. Invitiamo le famiglie che ritengano di possedere i requisiti richiesti dal bando a presentare comunque la domanda: il modulo di autodichiarazione è online ed è di semplice compilazione. Gli uffici – conclude Anna Paragliola – procederanno poi alla verifica di tutti i requisiti prescritti”. La percentuale della riduzione per le singole utenze domestiche sarà calcolata in proporzione agli aventi diritto che avranno fatto domanda. Le richieste di contributo dovranno essere presentate entro il 30 aprile 2021 e dovranno essere redatte esclusivamente sull’apposito modulo scaricabile dal sito internet del Comune di Vignola www.comune.vignola.mo.it

E’ stato prorogato, invece, al 9 aprile 2021 il termine ultimo per presentare la richiesta di contributo per le attività commerciali, artigianali e di servizio vignolesi che hanno subito una riduzione del fatturato di almeno il 30% nel periodo 2019-2020. La cifra stanziata a questo scopo è di 85mila euro. “Le imprese – spiega l’assessore alle Attività economiche Niccolò Pesci – avranno diritto a uno sconto della Tariffa corrispettiva puntuale direttamente sulla prima bolletta di giugno 2021. Anche in questo caso la percentuale della riduzione per le singole utenze commerciali sarà calcolata in proporzione agli aventi diritto che avranno presentato domanda”. Le richieste di contributo dovranno, quindi, essere presentate entro il 9 aprile 2021 e dovranno essere redatte sull’apposito modulo scaricabile dal sito internet del Comune di Vignola www.comune.vignola.mo.it.

I contenuti dei bandi sono stati condivisi con le associazioni di categoria e con i sindacati confederali.