Home Bologna Proseguono i lavori per la costruzione del nuovo Polo Dinamico e prosegue...

Proseguono i lavori per la costruzione del nuovo Polo Dinamico e prosegue l’impegno della Città metropolitana in nuovi investimenti

ADV


Questa mattina il consigliere delegato alla Scuola Daniele Ruscigno ha visitato il cantiere del Polo Dinamico in via Zacconi, per fare il punto sull’avanzamento dei lavori insieme ai tecnici della direzione lavori della Città metropolitana, al presidente CIAB, impresa esecutrice dei lavori (Luca Lelli) e alla dirigente scolastica del Liceo Copernico (Fernanda Vaccari). Al momento le lavorazioni (vedi foto) sono concentrate sulla realizzazione delle fondazioni dell’innovativo edificio che ospiterà 1000 persone tra studenti e studentesse, docenti e personale scolastico. Opera prevista nel Piano Operativo FSC 2014-2020, costo previsto 8 milioni e mezzo di euro, interamente finanziato dal Patto per Bologna metropolitana con fondi FSC.

In questi giorni Palazzo Malvezzi ha definito gli interventi da finanziare con i 15,5 milioni di euro previsti nel Decreto ministeriale di inizio marzo, che vanno ad aggiungersi alle risorse che la Città metropolitana ha destinato all’edilizia scolastica negli ultimi anni.

Nel dettaglio:

  • 3 milioni saranno destinati al completamento del progetto del Polo Dinamico, con la realizzazione della nuova palestra, di cui beneficeranno anche le attività sportive del quartiere.
  • 6 milioni finanzieranno l’importante ampliamento del Liceo Da Vinci
  • 3,5 milioni è l’importo destinato alla nuova palestra che completa il progetto di riqualificazione a Imola del Rambaldi Valeriani.
  • 1,2 milioni serviranno a interventi di manutenzione straordinaria delle coperture del più grande istituto tecnico di Bologna: l’Aldini-Valeriani.
  • Infine quasi 2 milioni permetteranno di completare una delle sfide più grandi che ci eravamo posti all’inizio del mandato: la messa in sicurezza di tutte le scuole con l’ottenimento del 100% dei Certificati Prevenzione Incendi

“Grazie ai tecnici che hanno lavorato in modo cosi produttivo nonostante il periodo non semplice – dichiara Daniele Ruscigno –, in 5 anni abbiamo investito quasi 80milioni per le scuole della Città metropolitana di Bologna. Un grande risultato sicuramente, ma non ci fermiamo qui e siamo pronti a cogliere le nuove possibilità date dai nuovi bandi e dal PNRR, perché ancora molto lavoro c’è da fare, soprattutto nelle scuole più periferiche dell’area metropolitana su cui investiremo in modo particolare per la qualificazione e per renderle ancora maggiormente attrattive. Con questi 15,5 milioni raggiungiamo il grande obiettivo dell’adeguamento del 100% degli edifici scolastici alle normative antincendio. Un lavoro enorme che ci porta ai vertici su questo tema nell’intero panorama italiano”.