Home Modena Il corso di Laurea Magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze di...

Il corso di Laurea Magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze di Unimore avrà il suo primo laureato venerdì 23 aprile

ADV


Comunicare i cambiamenti globali da Frank Capra alla COVID-19” è il titolo della tesi del primo laureando nel corso di Laurea Magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze. A conseguire per primo il titolo di dottore magistrale nel nuovo percorso di studio, proposto dal Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche di Unimore, è lo studente Paolo Valcepina il cui brillante percorso di vita e di studio lo porta a laurearsi in anticipo rispetto alla normale scadenza del corso.

 

È una grande emozione chiudere il primo ciclo del Corso di Laurea Magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze. Questi due anni sono passati in un attimo – afferma la Presidente del Corso di Studio prof.ssa Annalisa Ferretti ed hanno raccolto studenti speciali con grande passione e provenienza culturale molto diversa (naturalisti, matematici, fisici, chimici, ingegneri, geologi, biologi, ecc.), a testimoniare come le Scienze abbiano e debbano avere un’anima poliedrica. Ricordo che Paolo non solo è ammesso all’esame di Laurea con il massimo dei voti, ma anche si laureerà in anticipo rispetto alla scadenza normale del corso, poiché la prima seduta di laurea “ufficiale” era in programma per giugno. Sono davvero felice di proclamare il primo laureato magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze all’Università di Modena e Reggio Emilia”.

La tesi laurea di Paolo Valcepina, che vede come relatore il prof. Roberto Simonini di Unimore, si focalizza sulla divulgazione e sulla didattica dei cambiamenti globali presentando una panoramica storica della comunicazione delle tematiche ambientali e della loro rilevanza nella società contemporanea. Nel lavoro di tesi sono state esaminate importanti iniziative istituzionali come anche teorie complottiste e negazioniste che fioriscono attorno a questa tematica. Argomenti e risultati sono stati affrontati, discussi e ridescritti insieme agli studenti della scuola secondaria di primo grado, facendo uso di un linguaggio consono alle loro esigenze e promuovendo un dibattito in classe.

La seduta di laurea si terrà venerdì 23 aprile per via telematica (piattaforma Google-Meet)

Paolo Valcepina

Nato a Tirano (Sondrio) nel 1983 è da sempre appassionato alla didattica della musica e delle scienze, Paolo Valcepina segue parallelamente liceo scientifico e conservatorio, ottenendo la maturità scientifica nel 2003 e il diploma di pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nel 2004. Da allora ha lavorato nel campo musicale, tenendo concerti nel mondo e conseguendo riconoscimenti in concorsi pianistici, tra cui il terzo Premio Venezia al Gran Teatro La Fenice riservato ai migliori diplomati d’Italia. Come didatta, ha maturato esperienze di insegnamento in varie scuole di musica dove ha insegnato a studenti di tutte le età, dai bambini agli anziani. Le sue esperienze come docente sono proseguite al Conservatorio “G. Puccini” della Spezia e alla Hebei Normal University di Shijiazhuang, Cina. A seguito di un incidente in auto, nel 2016 lascia il lavoro di professore associato di pianoforte presso la Hebei Normal University, e approfondisce la sua passione per le scienze iscrivendosi all’Università degli Studi di Firenze in Ingegneria Informatica. Si laurea con 110/110 e lode nel luglio 2019 e prosegue i suoi studi seguendo il corso di laurea magistrale in Didattica e Comunicazione delle Scienze presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Il suo sogno è di continuare a condividere la bellezza delle scienze e della cultura in generale con i suoi futuri studenti.