Home Cronaca Parcheggiatore abusivo aggredisce agenti, denunciato a Scandiano

Parcheggiatore abusivo aggredisce agenti, denunciato a Scandiano

ADV


Martedì scorso alle ore 11,40, la centrale operativa del comando Polizia locale dell’Unione Tresinaro Secchia, ha inviato una pattuglia al parcheggio dell’Ospedale Magati dove era stata segnalata la presenza di parcheggiatori abusivi molesti. Tre agenti del Distretto di Scandiano sul posto hanno organizzato un servizio per cercare di fermare i parcheggiatori, che di solito alla vista dell’auto di servizio si danno alla fuga.

Come previsto, appena i parcheggiatori hanno visto la volante organizzata per farli fuggire verso altri componenti della pattuglia, hanno iniziato a correre andando verso via Statale dove un sottopasso pedonale porta verso il quartiere Cappuccini.

Quando nel sottopasso si sono trovati la strada sbarrata da un operatore della Polizia locale, invece di fermarsi uno dei parcheggiatori ha aggredito violentemente l’agente facendolo rovinare a terra. Nella colluttazione anche il parcheggiatore ha perso l’equilibrio cadendo a terra e permettendo ad un secondo agente di raggiungerlo e bloccato. Un secondo parcheggiatore è invece riuscito a darsi alla fuga.

Portato presso il comando della Polizia locale di Scandiano, veniva identificato  compiutamente, quindi accompagnato presso la Questura di Reggio Emilia per il fotosegnalamento. Si trattava di U.D., trentenne di nazionalità nigeriana, clandestino in quanto non gli è stato rinnovato il permesso di soggiorno perché rifiutata la richiesta come rifugiato.

L’uomo è stato quindi denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e per lesioni, in quanto i due agenti intervenuti riportavano lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. Gli veniva inoltre contestato il verbale per l’attività di parcheggiatore abusivo, con sequestro delle somme incassate, e il verbale per violazione delle norme Covid, in quanto risulta residente a Bologna e non aveva motivo per trovarsi a Scandiano.

 

 

Articolo precedenteI Comuni dell’Unione Terre d’Argine intendono impiegare nel “Terzo Settore” chi ha reddito di cittadinanza
Articolo successivoVaccini Covid, i dati delle somministrazioni in provincia di Modena