Home Ambiente Il 5 giugno a Soliera inaugura la pista ciclabile di via 1°...

Il 5 giugno a Soliera inaugura la pista ciclabile di via 1° Maggio e c’è il pomeriggio di pulizia e raccolta rifiuti

ADV


Il 5 giugno a Soliera inaugura la pista ciclabile di via 1° Maggio e c’è il pomeriggio di pulizia e raccolta rifiutiUna pista ciclabile nuova che mette in sicurezza oltre un chilometro e mezzo di una strada ad alta percorrenza è un risultato che merita di essere valorizzato. Per questo il Comune di Soliera promuove per sabato 5 giugno una biciclettata, che prenderà avvio dal piazzale delle scuole medie Sassi, in via Loschi 260.

Il ritrovo è per le 17.30. Il percorso da coprire su due ruote è di circa 4 chilometri, con arrivo presso la scuola materna Bixio di via Gambisa 74.

La biciclettata è aperta a tutti: genitori, ragazzi, nonni, e porta una dedica speciale a due bambini (di 10 e 11 anni) che, su quella strada – via 1° Maggio – persero la vita nel 1998 e 1999, investiti da automobili mentre erano in sella alle loro biciclette. Oggi 3 giugno ricorre l’anniversario della scomparsa di uno dei due bambini, Manuel Messori, mentre il piccolo Andrea Dugoni morì il 31 agosto 1999.

La pista ciclopedonale di via Primo Maggio si sviluppa lungo il lato ovest della carreggiata completando il collegamento ciclabile fra il centro, la stazione dei treni e la frazione di Appalto. L’intervento ha previsto inoltre una riqualificazione degli attraversamenti pedonali per migliorare la sicurezza stradale, e una modifica dell’intersezione con via Roma al fine di limitare la velocità dei veicoli in transito.

Via Primo Maggio è una delle principali arterie di Soliera che connette il centro e la zona residenziale all’area industriale, fino alla frazione di Appalto e alla ciclabile fino a Ganaceto, realizzando un percorso in sicurezza che porta fino a Modena.

“Si tratta di un intervento fondamentale per il nostro paese”, spiega il sindaco del Comune di Soliera Roberto Solomita, “che ci consente di aumentare la sicurezza di una strada che, per la sua collocazione e le sue caratteristiche, registra ogni giorno un traffico intenso in entrambe le direzioni. Il ricordo (lontano nel tempo, ma sempre vivo) di due giovanissime vite perse lungo quella strada ci motiva e responsabilizza ancora di più nella direzione di una mobilità sicura per tutte le generazioni”.

Sabato 5 giugno un pomeriggio di pulizia e raccolta rifiuti

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente istituita dall’ONU, e in linea con una ben radicata sensibilità alla sostenibilità ambientale, il Comune di Soliera promuove per sabato 5 giugno una raccolta collettiva di plastica, aderendo all’iniziativa “Plastic-freER”, promossa dalla Regione Emilia Romagna.
Il ritrovo è per le ore 15 in piazza Lusvardi con l’invito a portare con sé pinze e guanti da casa, se si hanno, oltre alle mascherine, nel rispetto della normativa di distanziamento anti contagio da Covid19.
Poi ci si dividerà in piccoli gruppi per intervenire nel parcheggio di via 25 Aprile, lungo via Roma, al parco della Resistenza e al parco di via Volta.
L’iniziativa si svolge in coordinamento con l’Unione Terre d’Argine e il Ceas (Centro di educazione alla sostenibilità) dello stesso ente, e dovrebbe concludersi entro le 18.
Partecipa Legambiente Soliera che provvederà alla distribuzione dei guanti, mentre Aimag offre un supporto logistico, insieme al Consorzio dell’Emilia Centrale, prendendosi carico della distribuzione di pinze e sacchi.
Per informazioni logistiche più dettagliate, ci si può rivolgere ai numeri 338.3747792 (Giuliano) e 335.340342 (Sonia), oppure si può scrivere a plasticfreer@gmail.com.
“Un’iniziativa del genere, collettiva, aperta”, spiega Katia Mazzoni, assessora comunale all’Ambiente, “può portare solo benefici alla comunità, attraverso un’azione condivisa e concreta per avere città più pulite e vivibili. Un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare il senso civico di chi partecipa, e non solo.”

 

 

Articolo precedenteVaccinazioni anti-Covid: l’Emilia-Romagna supera il milione di persone completamente immunizzate
Articolo successivoCoronavirus: 232 nuovi positivi oggi (3/6) in regione. Ma aumentano i guariti e calano ancora casi attivi, pazienti in isolamento e ricoveri