Home Cronaca Cinque persone dedite alla prostituzione sanzionate a Reggio Emilia dalla Polizia locale

Cinque persone dedite alla prostituzione sanzionate a Reggio Emilia dalla Polizia locale

ADV


Nell’ambito delle operazioni di presidio del territorio e di contrasto al degrado urbano, durante il fine settimana appena trascorso, gli agenti della Polizia locale di Reggio Emilia hanno identificato e verificato i documenti di cinque persone dedite alla prostituzione. Le persone, tutte regolarmente residenti in Italia, stazionavano nei pressi di diversi incroci tra Pieve Modolena e Villa Gaida e sono state sanzionate dagli agenti con un verbale da 300 euro ciascuna.

Nella mattina di oggi, invece, grazie al fiuto del cane poliziotto Victor sono stati sequestrati oltre 20 grammi di hashish nei pressi della sede universitaria di via Allegri, da sempre punto di ritrovo di numerosi giovani reggiani. Lo stupefacente era stato occultato all’interno di una siepe nei pressi dell’università ed è stato immediatamente posto sotto sequestro: sono in corso le indagini per scoprire l’autore del reato.

Sempre a Reggio Emilia è stato riconosciuto e fermato da un pattuglia in borghese della Polizia locale, nella tarda serata di venerdì 2 luglio, il 38enne autore di un furto di bici in piazza Casotti. L’uomo, già noto alle forze di polizia, era stato riconosciuto dagli agenti dopo la denuncia di furto, grazie alla descrizione di un testimone e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Il furto era stato denunciato nella tarda mattinata di martedì 29 giugno, quando una cittadina aveva contattato la centrale operativa della Polizia locale per segnalare la sparizione della propria bicicletta a pedalata assistita, legata qualche minuto prima in piazza Casotti. All’arrivo degli agenti, alcuni testimoni avevano fornito la sommaria descrizione di una persona che pochi minuti prima avevano visto aggirarsi nei paraggi con fare sospetto. Gli operatori del Nucleo antidegrado, unitamente agli agenti del centro storico, hanno poi analizzato le immagini delle telecamere di videosorveglianza riconoscendo il 38enne, su cui già gravavano precedenti specifici.

Nella serata di venerdì scorso una pattuglia in borghese del Nucleo antidegrado ha individuato l’uomo mentre si aggirava in vicolo del Clemente. Il 38enne, immediatamente fermato dalla pattuglia, è stato portato negli uffici di via Brigata Reggio dove è stato deferito all’autorità giudiziaria in relazione al reato di furto aggravato. Altre immagini delle telecamere sono al vaglio degli agenti che stanno cercando di ricostruire i passaggi di mano del velocipede per poterlo, infine, restituire alla legittima proprietaria.

Articolo precedenteEuropei in piazza: le semifinali e la finale sul maxi schermo in piazza Ciro Menotti
Articolo successivoCambio alla direzione del Distretto sanitario di Montecchio, Barbara Gilioli subentra a Sonia Gualtieri