Home Cronaca Festeggia la vittoria dell’Italia facendo esplodere alcuni colpi d’arma da fuoco: giovane...

Festeggia la vittoria dell’Italia facendo esplodere alcuni colpi d’arma da fuoco: giovane denunciato a Reggio Emilia

ADV


Durante il servizio di ordine pubblico predisposto per prevenire eventuali turbative causate dai festeggiamenti e manifestazioni di giubilo delle persone che hanno affollato il centro cittadino in occasione della vittoria italiana nella finale del Campionato europeo, un cittadino italiano, classe ’95, incensurato, è stato denunciato all’autorità giudiziaria dagli agenti della Polizia di Stato per porto abusivo di arma da fuoco e procurato allarme.

L’autovettura su cui viaggiava era stata segnalata al 113 dopo che tra piazza Tricolore e viale Montegrappa, il giovane aveva aperto la portiera facendo esplodere alcuni colpi di arma da fuoco, per poi riprendere la marcia in direzione di corso Garibaldi. Gli agenti sono riusciti ad intercettarlo e, incalzato dagli agenti, ha consegnato una pistola a salve, replica perfetta della beretta 92 FS, con tappo rosso e canna occlusa. La pistola fornita, priva di cartucce e meccanicamente in ordine,  emanava un intenso odore di polvere da sparo dalla camera di scoppio. Al termine degli accertamenti veniva sequestrata dagli agenti.

Il servizio di ordine pubblico interforze con Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, è proseguito fino alle prime luci dell’alba, senza alcuna particolare turbativa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Diverse migliaia di persone si sono riversate nel centro cittadino e alcune di loro, mosse da eccessiva euforia, si sono rese protagoniste di alcuni gesti di inciviltà quali il danneggiamento di contenitori di raccolta dei rifiuti collocati nelle diverse piazze della città. Altri hanno acceso dei fuochi d’artificio presso piazza del Tricolore, senza tuttavia arrecare danni a cose o persone.

Articolo precedenteInps “Segnali di ripresa, utile il blocco dei licenziamenti”
Articolo successivoNuovo sistema per regolare i prelievi in situazioni di scarsità idrica