Home Modena Michelini (Lapam Autoriparazione): “Il nostro decalogo per partire in sicurezza”

Michelini (Lapam Autoriparazione): “Il nostro decalogo per partire in sicurezza”

ADV


L’inizio di agosto coincide con la partenza per le vacanze. E proprio per evitare spiacevoli sorprese è bene, prima di qualsiasi viaggio, controllare la propria auto con semplici operazioni essenziali per viaggiare in sicurezza. “La sicurezza e la salute prima di tutto – sottolinea il presidente Lapam Autoriparazione Daniele Michelini -. Avere problemi quando si parte per le vacanze è davvero spiacevole e va evitato, inoltre è determinante partire in sicurezza. La sicurezza in auto passa non solo dall’evitare distrazioni alla guida, ma anche dallo stato e dall’usura della propria autovettura, bastano piccoli accorgimenti, una manutenzione regolare e un controllo periodico degli pneumatici per potersi sentire sicuri sulle strade ed evitare anche pesanti sanzioni”.

Lapam Autoriparazione ha stilato i dieci consigli utili per partire in piena sicurezza, un decalogo che il presidente Michelini sintetizza: “Per prima cosa verificare i documenti, essere in regola con assicurazione, revisione (attenzione alle proroghe) e bollo, oltre che la scadenza della patente. Secondo verificare i livelli di olio del motore e liquido dei freni e quelli del liquido di raffreddamento del motore (necessario in estate più che mai). Terzo punto: se necessario cambiare i filtri dell’olio, dell’aria e del combustibile. Quarto controllo, verificare lo stato della cinghia di distribuzione. Un quinto punto è verificare lo stato dell’impianto di climatizzazione, controllare l’usura delle spazzole tergicristallo e verificare il livello del liquido lavavetri. Sesto, le sospensioni: il rischio di sovra stressarle con pesanti bagagli e la famiglia al completo in auto è reale, un rapido controllo in officina può togliere ogni dubbio. Settimo, le gomme: controllare di averle in regola con quanto previsto dal codice della strada oltre che lo stato di usura del battistrada e la pressione degli pneumatici per evitare forature. Ottavo punto controllare fari, luci, stop e indicatori di direzione. Nono: verificare di avere gli strumenti di emergenza (triangolo, giubbotto catarifrangente, kit di primo soccorso) e lo stato dell’eventuale ruota di scorta (e il relativo kit di montaggio). Infine il decimo punto, per chi viaggia con bambini, ricordare che i minori di 12 anni (o con altezza inferiore al metro e mezzo) devono utilizzare seggiolini omologati.

“Il nostro invito – conclude il presidente Lapam Autoriparazione – è quello di rivolgervi ad officine specializzate di fiducia ed evitare abusivi, che, oltre a frodare il fisco, non garantiscono gli stessi standard qualitativi e di sicurezza fondamentali e rischiano di danneggiare la vostra auto e anche l’ambiente (ad esempio abbandonando batterie esauste, olio usato e vecchi pneumatici). Inoltre ricordiamo che soltanto quando si ha una ricevuta in mano il cliente può far valere i propri diritti in merito al lavoro svolto”.

Articolo precedenteCrescono le imprese in Emilia-Romagna
Articolo successivoCastelfranco Emilia, tariffe del servizio rifiuti, sconti fino al 100% per le utenze non domestiche