Home Bassa modenese Successo della Fondazione ITS Biomedicale Mirandola all’ITS 4.0 Challenge 2021

Successo della Fondazione ITS Biomedicale Mirandola all’ITS 4.0 Challenge 2021

ADV


Il progetto “Una mano in più” della Fondazione ITS Biomedicale di Mirandola, che vede Unimore tra i suoi partner fondatori, ha vinto il primo premio nella categoria “Fabbrica Intelligente” nell’ambito della ITS 4.0 Challenge 2021, iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione, che ha coinvolto più di 40 Fondazioni di tutta Italia e oltre 500 studenti nella realizzazione di progetti di innovazione tecnologica.

Il team di 5 studenti dell’ITS Biomedicale di Mirandola, guidato dal Dott. Fabio Pini del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore, è risultato vincitore grazie a un progetto di robotica collaborativa al servizio della farmaceutica avanzata, per fornire supporto al lavoro manifatturiero impiegato nella fase di produzione dei prodotti farmaceutici.

Nello specifico sono stati progettati dei componenti meccanici da inserire all’estremità di un braccio robotico, stampati utilizzando la tecnica dell’additive manufacturing e la tecnologia della stampa 3D. L’applicazione di questi componenti permette al braccio robotico di simulare il movimento di una mano umana, per permettere un complessivo miglioramento del processo produttivo.

“L’obiettivo del progetto è stato quello di creare un processo consistente che non sostituisse gli operatori, ma li affiancasse e aiutasse, mantenendo costi contenuti, nell’assemblaggio di vaschette di gocciolamento” – commenta il Dott. Fabio Pini.

La progettazione didattica e le attività di formazione sono state supportate da Idea Lab – Integrated Design and Engineering Application Lab – laboratorio del DIEF di Unimore che svolge attività di ricerca per identificare metodi di progettazione integrata per lo sviluppo di nuovi prodotti e processi.

Gli sponsor del progetto ABB Robotics Italia e lo spinoff di Unimore “Ideativa” hanno collaborato all’implementazione del laboratorio sperimentale, grazie alla fornitura di un banco di lavoro equipaggato con un robot collaborativo e al supporto nello sviluppo delle attività sperimentali; BBraun avitum Italy è l’azienda biomedicale che ha fornito il caso studio e affiancato gli studenti nelle fasi di identificazione e analisi.

I temi principali su cui hanno lavorato i giovani talenti delle Fondazioni ITS per ITS 4.0 Day 2021 sono riconducibili a cinque aree principali: la fabbrica intelligente, il futuro di moda e design, le tecnologie per la sostenibilità e la gestione del Covid, lo smart-working e il turismo digitale, l’agroalimentare del futuro.

Articolo precedenteDomani 15 settembre a Bologna per la rassegna “Feminologica” le storie di donne che hanno cambiato il mondo in un doppio appuntamento
Articolo successivo“Bike to work” giovedì 14 settembre l’iniziativa torna a Modena