Home Appuntamenti Bologna celebra la Giornata del Cane Guida

Bologna celebra la Giornata del Cane Guida

ADV


Il 16 ottobre si celebra la Giornata Nazionale del Cane Guida, ricorrenza istituita dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per richiamare l’attenzione sull’importanza di questi preziosi amici a quattro zampe che permettono autonomia e indipendenza.

In occasione della XVI Giornata Nazionale del Cane Guida, la sezione territoriale UICI di Bologna domenica 17 ottobre 2021 organizza una passeggiata che, dall’arco del Meloncello, percorrerà il lungo portico che arriva al Santuario della Madonna di San Luca. È un tratto del portico più lungo del mondo, composto da 350 arcate (circa 2 km di camminata coperta e ben pavimentata), in cui si intervallano gradini e salite, recentemente nominato patrimonio mondiale dall’UNESCO.

L’invito a partecipare è esteso a chiunque abbia voglia di condividere questa caratteristica passeggiata in compagnia dei cani guida. Il ritrovo è previsto alle ore 10.30 all’arco del Meloncello.

Rossana Rossetti, coordinatrice della commissione cani guida della sezione UICI di Bologna, con la frase “I nostri occhi hanno quattro zampe” riassume l’importanza di questa giornata che ha un duplice valore: rendere omaggio a questi straordinari animali e sensibilizzare la cittadinanza sul valore che essi hanno per il non vedente. “Nonostante nell’immaginario collettivo la coppia conduttore-cane guida abbia un suo fascino, nella realtà quotidiana si verificano ancora episodi di discriminazione. Accade talvolta che il cane guida non venga accettato nei luoghi pubblici nonostante vi sia una legge che tutela questo diritto. In questa maniera viene impedito l’accesso anche alla persona con disabilità visiva che si avvale di un cane guida per la sua autonomia.”

Andrea Prantoni, presidente della sezione territoriale di Bologna dell’UICI, ribadisce l’esistenza e l’importanza della legge n. 34 del 1974 modificata nel 2006 dalla legge n. 60 attraverso la quale viene sancito che il cane guida, che rappresenta insieme al bastone bianco un ausilio fondamentale per la mobilità e l’autonomia della persona con disabilità visiva, possa entrare in qualunque mezzo di trasporto ed esercizio aperto al pubblico. È infatti prevista una sanzione pecuniaria per chi non rispetta questa legge ostacolandone l’ingresso.

L’iniziativa, aperta a tutta la cittadinanza, vuole favorire la conoscenza, l’accoglienza e l’inclusione delle persone non vedenti e dei loro accompagnatori a quattro zampe, sensibilizzando sulle difficoltà che quotidianamente i disabili visivi devono affrontare e sull’importanza che rivestono i cani guida i quali, fra barriere architettoniche e culturali, svolgono il proprio compito da veri professionisti, diventando gli occhi del proprio conduttore.

Per info UICI Bologna 051580102 oppure 051331002 – Mail: uicbo@uici.it.

Articolo precedenteCingolani “La transizione ecologica creerà nuovi posti di lavoro”
Articolo successivoObbligo di green pass dal 15 ottobre: Tper al lavoro per limitare gli inevitabili disagi all’utenza