Home Cronaca Passionale il movente dell’incendio di auto appiccato a Reggio nella notte del...

Passionale il movente dell’incendio di auto appiccato a Reggio nella notte del 4 novembre

ADV


Sarebbe passionale il movente dietro l’incendio di auto appiccato a una Ford Focus la notte del 4 novembre scorso in via Mafalda di Savoia di Reggio Emilia. A stabilirlo l’esito delle indagini dei carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce che, con l’accusa di danneggiamento seguito da incendio, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un operaio 47enne reggiano incensurato. Avrebbe agito quindi per motivi passionali dando fuoco all’auto dell’attuale fidanzato dell’ex compagna.

L’allarme alle centrali operative dei carabinieri e dei vigili del fuoco era scattato intorno alle 4, in via Mafalda di Savoia del capoluogo reggiano. Le fiamme hanno distrutto la Ford Focus di un 47enne ed hanno lambito una Renault Clio di un cittadino senegalese 53enne danneggiandola in modo lieve. Le indagini hanno ricondotto in maniera incontrovertibile le responsabilità dell’odierno indagato a cui i carabinieri, nel corso di una perquisizione, hanno sequestrato gli abiti indossati durante l’azione criminosa, la tanica utilizzata per trasportare il liquido infiammabile e il telefono cellulare dell’uomo, che dinanzi alla contestazione dei fatti ha ammesso le proprie responsabilità.

 

Articolo precedentePrevisioni meteo Emilia Romagna, giovedì 11 novembre
Articolo successivoAcquista playstation online ma anziché pagare alleggerisce il conto al venditore. Denunciata dai carabinieri di Scandiano