Home Appennino Modenese Prima ragazza Pilota di Aereo all’Aeroporto di Pavullo nel Frignano

Prima ragazza Pilota di Aereo all’Aeroporto di Pavullo nel Frignano

ADV


“Empowerment” è una parola che sentiamo sempre più spesso, entrata ormai nel linguaggio comune e quasi sempre riferita alle donne. Letteralmente significa ‘potenziamento’: ma la semplice traduzione cela un concetto importante e molto più complesso. Le donne stanno attuando in vari ambiti una marcata consapevolezza di sé, e lottano perché tutte possano avere il controllo sulle proprie scelte, decisioni e azioni, sia nell’ambito delle relazioni personali sia in quello della vita politica e sociale.

Le storie di empowerment sono molteplici: tutte conservano la loro singolarità, ma possono essere accomunate dall’idea che, con diverse manifestazioni pratiche, si tratta quasi sempre del racconto di una prima volta.

In questo articolo, siamo molto felici ed orgogliosi di poter raccontare la storia della prima ragazza che ha conseguito la licenza di Pilota di Aereo, nell’Aeroporto di Pavullo nel Frignano.

Tatiana è nata in Moldavia, l’8 marzo 1985. È arrivata giovanissima, in Italia, nel 2003 con una grande voglia di fare.

Nel 2019, ha cominciato a valutare la possibilità di diventare pilota di aereo, contattando i vari Aero Club dell’Emilia Romagna per informarsi sui corsi di volo.

Nella primavera del 2020 è giunta all’Aeroporto di Pavullo, dove ha avuto un incontro conoscitivo con l’istruttore di volo, Fabio Venturelli, che gli ha fornito le prime informazioni sui corsi di volo e le ha fatto fare il primo volo di ambientamento.

Dopo alcuni giorni, Tatiana si è ripresentata in Aeroporto per formalizzare l’iscrizione al corso di volo. Il 2 luglio 2020, ha effettuato il primo volo scuola, dimostrandosi un’allieva molto attenta e motivata. Tatiana ha seguito il corso teorico-pratico, nonostante la grande difficoltà dovuta alla comprensione della lingua italiana: ma nonostante gli ostacoli, ha proseguito il suo percorso con grande impegno e costanza.

Finalmente, il 18 settembre 2021 è giunto il grande giorno: quello dell’esame finale. Ore 10:00 in aula per la prova teorica, superata brillantemente. Alle 13:50 la prova di volo con l’esaminatore dell’Aero Club d’Italia, Enrico Magini. L’istruttore ha seguito da terra il suo volo con molta apprensione, ma Tatiana si è dimostrata all’altezza, fornendo un’ottima performance.

Dopo l’atterraggio, ha ricevuto i complimenti dall’istruttore e dai suoi compagni di corso.

Il mondo dell’aviazione per molto tempo è stato considerato come occupazione e hobby dominato dagli uomini: in realtà, la storia ci racconta che anche molte donne hanno sfidati i cieli in modo eroico, lasciando il segno con le loro imprese. Ed oggi le loro gesta sono d’ispirazione, per tutte quelle donne che hanno la vocazione da pilota e in generale per tutti gli appassionati di volo e aviazione.

“Tatiana ha seguito questo richiamo dell’aria – affermano dall’Aeroporto di Pavullo – e noi siamo felici e fieri aver contribuito a realizzare questo sogno proprio qui, nel nostro aeroporto: oggi le auguriamo quello che auguriamo a tutti i nostri amici piloti, di poter sempre seguire la propria passione. Perché è vero che il motore è il vero cuore di un aereo, ma il pilota, anzi, la pilota è decisamente la sua anima”.

Articolo precedenteIl Presidente di UPI Emilia-Romagna Tomei: “riformare il testo unico per dare slancio alle province”
Articolo successivoSabato al Teatro Troisi di Nonantola “Mi chiamo Andrea, faccio fumetti”