Home Castelfranco Emilia Castelfranco Emilia, domenica taglio del nastro per la nuova sede del centro...

Castelfranco Emilia, domenica taglio del nastro per la nuova sede del centro diurno “La Clessidra”

All’inaugurazione presente anche il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Davide Baruffi

ADV


Il 1 dicembre riaprirà, nella nuova sede di Piumazzo, il centro diurno “La Clessidra” dell’Asp Delia Repetto di Castelfranco Emilia.

Dopo un anno e mezzo di chiusura e pur nelle difficoltà del momento, con l’emergenza pandemica purtroppo ancora in corso,  la  riapertura  del centro diurno  è un ulteriore segnale di ripresa e di fiducia che non era scontato e siamo felici  che gli anziani possano riappropriarsi dei loro spazi di aggregazione e dei momenti di svago in compagnia, con l’obiettivo di prevenire il disagio, evitare situazioni di solitudine ed abbandono, mantenere e recuperare, laddove possibile, le autonomie della persona e offrire un valido sostegno ai familiari, attraverso attività di cura della persona, socializzazione ed integrazione, per dare significato concreto al diritto all’assistenza e alla salute, alla dignità e alla qualità di vita” dichiarano congiuntamente il Sindaco di Castelfranco Emilia Giovanni Gargano e il Prof. Giuseppe Masellis, Amministratore Asp Repetto.

Il centro diurno ospiterà 20 anziani e sarà aperto dal Lunedi al sabato dalle ore 7.30 alle ore 19.00.

Alla cerimonia inaugurale del nuovo centro diurno di Piumazzo, che si terrà domenica 28 novembre alle ore 10.00, in via dei Mille 24 Piumazzo (primo piano Farmacia Masini), interverranno Giovanni Gargano, Sindaco della Città di Castelfranco Emilia, il Prof. Giuseppe Masellis, Amministratore ASP Delia Repetto, e Davide Baruffi, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta della Regione Emilia- Romagna: a margine del taglio del nastro saranno disponibili per approfondimenti/interviste con gli organi di informazione.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Confidiamo nel senso di responsabilità di tutti rispettando il distanziamento e l’uso della mascherina per stare insieme in sicurezza.

Articolo precedenteLa Polizia di Stato di Reggio in occasione del 25 novembre
Articolo successivo10 giorni di chiusura disposti dal Questore per un esercizio pubblico a Carpi