Home Reggio Emilia Questo non è amore: la Polizia di Stato di Reggio in occasione...

Questo non è amore: la Polizia di Stato di Reggio in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne

ADV


La Polizia di Stato di Reggio Emilia nel corso della giornata odierna dedicata alla lotta alla violenza sulle donne è stata presente nelle maggiori Piazzi della città, nelle scuole e nei luoghi di aggregazione della provincia.

In particolare, alle ore 10:00 ha tenuto una lezione all’aperto in Piazza Prampolini, alla presenza del Sig. Prefetto di Reggio Emilia Dott.ssa Iolanda Rolli, del Sig Questore Dott. Giuseppe Ferrari e del Sindaco di Reggio Emilai Luca Vecchi, rivolta agli studenti delle classi III del Liceo Matilde di Canossa le quali sono state accompagnate, nella circostanza, dal Dirigente scolastico Dott. Cottafavi e da rappresentanti del corpo docenti.

La lezione, molto partecipata, e che ha visto anche la presenza di estemporanei spettatori, ha permesso di illustrare i segnali di riconoscimento dell’abuso nei rapporti di coppia attraverso anche la distribuzione della brochure “Questo non è amore” ed. 2020-2021 nella quale, tra l’altro, è contenuto un importante spazio relativo ad un progetto sperimentale ideato dalla Polizia reggiana.

Detto progetto prevede un meccanismo di anticipo della tutela delle potenziali vittime, intervenendo in una fase nella quale non si sono ancora verificai reati, ma anche solo situazioni che si traducono in eventi particolarmente violenti da parte degli offenders.

Il meccanismo prevede l’invito in Questura in forma volontaria delle persone coivolte, una volta a settimana, ogni martedì, per un confronto con psicologi o sessuologi appartenenti all’Istituto CIPM con il quale la Questura ha stipulato apposita convenzione.

Al momento, è possibile evidenziare come in tutti i casi di adesione al progetto non vi siano state situazioni di recidiva.

L’attività nel pomeriggio si è spostata al centro commerciale “I Petali” dove numerose persone, donne e uomini, sono stati ricevuti allo stand approntato dalla Questura di Reggio Emilia per ricevere informazioni sul fenomeno e rispondere alle domande sul tema.

Nella giornata di ieri, infine, personale della Divisione Anticrimine della Questura e della Polizia Stradale è stato presente all’Istituto Scolastico Bertrand Russell per la presentazione dei progetti in atto e la successiva divulgazione da parte degli insegnanti agli alunni relativamente al citato fenomeno di violenza femminile.

 

 

Articolo precedente25 novembre, in Consiglio comunale a Modena la lettura di nomi e storie sulla panchina rossa
Articolo successivoNuova illuminazione pubblica, segnaletica, videosorveglianza: la riqualificazione dell’area industriale “La Graziosa” a San Cesario sul Panaro