Home Carpi Firmata la convenzione per la nuova caserma della Guardi di Finanza di...

Firmata la convenzione per la nuova caserma della Guardi di Finanza di Carpi

ADV


E’ stata firmata in Municipio la convenzione fra Demanio e Amministrazione comunale di Carpi per la futura caserma della Guardia di Finanza: con l’atto notarile, lo Stato ha acquisito, per 99 anni, il diritto di superficie su un’area comunale di tremila metri quadri in via Nuova Ponente, dove sarà edificata la nuova caserma della Compagnia di Carpi delle “fiamme gialle”.

La realizzazione della caserma consentirà la chiusura dell’attuale locazione passiva e garantirà alla Compagnia un’adeguata sede operativa, moderna e funzionale, rendendo più efficace il presidio sul territorio. I fondi necessari alla realizzazione della Caserma sono stanziati dalla Guardia di Finanza, e sarà il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) a svolgere il ruolo di stazione appaltante.

Commenta il colonnello Adriano D’Elia, Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Modena: «A pochi giorni dall’inaugurazione della nuova sede della Tenenza di Mirandola, finalmente, dopo oltre trent’anni, anche Carpi avrà una nuova e moderna caserma che ospiterà la locale Compagnia della Guardia di Finanza. L’atto firmato pone infatti le basi per garantire un adeguato presidio del corpo nell’area nord della provincia di Modena ed in particolare nell’area di Carpi e comuni limitrofi, a contrasto degli illeciti economico-finanziari e a tutela dei cittadini e dell’imprenditoria sana. Per questo voglio ringraziare il Sindaco e tutti i cittadini del Comune di Carpi per l’attenzione che hanno riposto nei confronti della Guardia di Finanza per la concessione del terreno».

Soddisfazione anche da parte dell’Amministrazione Comunale: «La nuova caserma – sottolinea Marco Truzzi, assessore ai Lavori Pubblici – completerà il rinnovamento delle sedi carpigiane delle forze dell’ordine, dopo il commissariato di Polizia e la caserma dei Carabinieri, per garantire al territorio un presidio sempre maggiore».

Articolo precedenteFurto sventato grazie alla segnalazione di privati cittadini. Due denunce
Articolo successivoIl 5 dicembre a Modena è domenica ecologica