Home Bassa modenese Finale Emilia, completata la donazione Lions per la biblioteca multimediale della scuola...

Finale Emilia, completata la donazione Lions per la biblioteca multimediale della scuola Frassoni

ADV


Il Lions Multidistretto Italia, per il tramite del Distretto 108 Tb che opera sul nostro territorio, ha provveduto nei giorni scorsi a versare il saldo di 120.000 euro relativo al contributo per la realizzazione della biblioteca multimediale della Scuola Secondaria di Primo Grado Cesare Frassoni di Finale Emilia.

La somma si aggiunge ai 150.000 euro versati nel 2020 e agli arredi e alla strumentazione informatica, per un valore di ulteriori 150.000 euro, donati per il completamento della stessa biblioteca.

Una donazione importante, frutto del protocollo di intesa siglato nel maggio 2013, a un anno dal sisma, dall’allora Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto Italy Gabriele Sabatosanti Scarpelli, dall’allora Governatore del Distretto 108 Tb Antonio Bolognesi, e dall’allora sindaco di Finale Emilia, Fernando Ferioli, che aveva curato i rapporti con il LIONS per ottenere il significativo contributo.

“Ringraziamo ancora una volta – ha detto il sindaco di Finale Emilia, Claudio Poletti – il LIONS Multidistretto Italia, che ha tenuto fede agli impegni presi, ed anche la Fondazione Internazionale LIONS (LCIF), che è intervenuta con un proprio cospicuo contributo, perché tale rilevantissimo contributo ha permesso ai ragazzi della scuola Frassoni di disporre di una biblioteca e di strumenti di studio assolutamente all’avanguardia, frutto tra l’altro del progetto del Past Governatore del Distretto Lions TA1, l’architetto Albert Ortner.”

Ricordiamo, inoltre, che la piazzetta di fronte alle scuole Frassoni è stata dedicata al fondatore del Lions Clubs International Melvin Jones, a seguito della donazione ricevuta.

 

 

Articolo precedenteVademecum per la raccolta dei rifiuti nel giorno dell’Epifania
Articolo successivoCovid: quasi 60mila tamponi e 8.773 nuovi casi (+9,5%). +3,3% i ricoveri nei reparti Covid e +3,1% nelle terapie intensive