Home Fiorano Sciopero ai cancelli della Emilceramica di Fiorano (Marazzi Group)

Sciopero ai cancelli della Emilceramica di Fiorano (Marazzi Group)

Pubblicità










“Da cinque anni il S.I. Cobas è presente nei magazzini della Marazzi Group, in particolare presso l’appalto della cooperativa Assoservizi, con oltre la metà dei lavoratori iscritti al sindacato. Ma – scrive in una nota lo stesso sindacato – gli americani della Mohawk Industries Inc. e le loro cooperative continuano a rifiutare di firmare accordi per il
rispetto del CCNL, della sicurezza, della stabilizzazione dei dipendenti”.

“Il S.I. Cobas ha ottenuto livelli corretti, pagamento degli infortuni, pagamento della malattia, buoni mensa, sicurezza sul lavoro, ma cooperativa e Marazzi rifiutano di mettere questi accordi nero su bianco. Si tratta – prosegue la nota – di una presa di posizione puramente ideologica contro un sindacato scomodo, mentre i sindacati confederali
godono di tutti i diritti sindacali, pur avendo pochissimi iscritti, quasi tutti tra capireparto e responsabili”.

“I lavoratori sono stanchi di questa situazione, e oggi sono quindi scesi in sciopero per il riconoscimento dei diritti sindacali e per ottenere serie e rispettose relazioni sindacali. Sono quindi bloccati i cancelli degli stabilimenti del gruppo ad Emilceramica, a Fiorano Modenese. I blocchi – conclude S.I. Cobas – proseguiranno fino all’ottenimento di quanto rivendicato”.

Pubblicità











Articolo precedenteDonna di Porto Pim, sabato 26 febbraio al Teatro Piccolo Orologio di Reggio
Articolo successivoPrevisioni meteo Emilia Romagna, venerdì 25 febbraio 2022