Home Bologna Nidi e scuole d’infanzia comunali di Bologna, confermati i potenziamenti organizzativi fino...

Nidi e scuole d’infanzia comunali di Bologna, confermati i potenziamenti organizzativi fino alla fine dell’anno scolastico

Nidi aperti anche a luglio. Nel prossimo circa 100 assunzioni per rafforzare i servizi 0-6

Pubblicità










Il Comune di Bologna conferma fino alla fine dell’anno scolastico 2021-2022 il potenziamento di risorse organizzative attivate nei nidi e nelle scuole d’infanzia comunali in conseguenza delle misure Covid. Il provvedimento è stato approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Scuola, Daniele Ara, per consentire nella fase finale dell’anno scolastico la prosecuzione in sicurezza e con continuità organizzativa dei servizi, attivando al contempo i necessari cambiamenti utili alla ripresa graduale dell’organizzazione ordinaria.

La scelta, successiva al Decreto del Ministero dell’Istruzione del 31 marzo scorso, che ha superato alcune delle misure restrittive Covid, come l’organizzazione delle sezioni in “bolle”, è stata presa per consentire il progressivo ritorno alla normalità dando continuità al contesto organizzativo definito all’inizio dell’anno scolastico.

Nei nidi dunque rimarrà in servizio in ogni sezione l’educatore assunto per la gestione dell’orario prolungato del servizio oltre le 16.30, così come rimarranno gli operatori aggiuntivi che hanno potenziato l’organico in alcuni nidi.

Nelle scuole d‘infanzia è confermato fino a fine anno scolastico il potenziamento delle funzioni di pulizia e ausiliarie svolte attraverso l’appalto già presente. Confermato anche il potenziamento delle funzioni educative a supporto dell’attività didattica, realizzato nell’ambito dell’appalto a cui sono già affidati i servizi di inclusione scolastica.

Grazie al nuovo piano scuola, che non prevede più l’obbligatorietà delle sezioni separate (cosiddette “bolle”), sarà possibile in alcuni momenti, come nell’orario prolungato dei nidi oppure nelle fasce orarie di ingresso e di uscita della scuola d’infanzia, prevedere l’accorpamento di bambini appartenenti a sezioni diverse. Lo stesso accadrà nelle aree esterne, dove non sono più previste le zone separate, e durante le uscite didattiche e altre attività programmate.

Sempre per questo anno scolastico viene confermato il servizio educativo nei nidi d’infanzia per il mese di luglio.

“Per questa estate – aggiunge l’assessore Daniele Ara – intendiamo mantenere la modalità dello scorso anno con tutti i nidi aperti, un servizio particolarmente prezioso per le famiglie. Stiamo uscendo gradualmente dalla pandemia, ma manteniamo l’organizzazione e il personale fino alla fine dell’anno educativo”.

Nella prospettiva del prossimo anno scolastico, l’Amministrazione comunale ha programmato azioni significative per il consolidamento organizzativo dei servizi 0-6.
Nell’incontro che si è svolto con le organizzazioni sindacali nel pomeriggio di oggi, è stato comunicato che saranno stabilizzate le posizioni di lavoro degli educatori part time che garantiscono l’orario prolungato nei nidi che hanno questo servizio. Si tratta di circa 48 assunzioni a tempo indeterminato che si aggiungono alla copertura di tutti i posti vacanti nei nidi e nelle scuole d’infanzia, ad oggi 46 posizioni che potrebbero aumentare da qui a settembre.
Inoltre, è stato comunicato che sarà attivato un tavolo tecnico misto di verifica sull’organizzazione del lavoro dei collaboratori dei nidi, che vedrà il loro diretto coinvolgimento.

“Si tratta di un piano di assunzioni importante nell’ambito del piano assunzioni del Comune- aggiunge l’assessore Ara – ad oggi circa 100, ma con l’impegno di coprire eventuali ulteriori posti che si libereranno da qui a settembre. Infine con il Pnrr aumenteremo i posti nido a gestione diretta”.

L’incontro di oggi con le organizzazioni sindacali si è concluso con l’impegno dell’Amministrazione a valutare eventuali assunzioni aggiuntive per rafforzare anche il sistema delle sostituzioni del personale assente in corso d’anno.

 

Pubblicità











Articolo precedenteColor For Peace e Robert F. Kennedy Human Rights Italia per l’Ucraina
Articolo successivoMattarella “Valorizzare l’unità delle Forze Armate”