Home Carpi Mundus, musica senza confini: al via dal 25 giugno da Carpi con...

Mundus, musica senza confini: al via dal 25 giugno da Carpi con Noa

Pubblicità










Noa (foto di Roberto Rocco)

Sarà il concerto di NOA, dal titolo “30th Anniversary tour”, ad aprire la 27^ edizione di MUNDUS, che prende il via sabato 25 giugno da Carpi, in Piazza Martiri, alle ore 21:30. È questa la prima data della celeberrima rassegna musicale curata da ATER Fondazione, dal significativo sottotitolo la musica senza confini. Ingresso unico 10 euro. In caso di pioggia il concerto verrà annullato.

Il concerto dell’artista israeliana è una celebrazione in quartetto dei 30 anni della sua straordinaria carriera internazionale, partita proprio dall’Italia nel 1992, un viaggio tra passato e presente, dagli ultimi album “Letters to Bach” (2019) e “Afterallogy” (2021) alle hit della sua carriera, a partire dal disco “Noa” prodotto da Pat Metheny nel 1994.

Talentuosa artista che non solo vanta una straordinaria carriera (cinque volte ospite del Festival di Sanremo, più volte invitata ad esibirsi per il Papa, Cavaliere e Commendatore della Repubblica Italiana), ma si contraddistingue anche per l’importante impegno sociale, è infatti Ambasciatrice FAO nel Mondo. Attraverso la sua straordinaria voce, che ha pochi eguali al mondo, è spesso portatrice di temi civili complessi, i suoi concerti e le sue canzoni sono un vero e proprio viaggio nei territori dell’amore, della compassione, dell’uguaglianza, della comprensione reciproca tra i popoli e le religioni del mondo.

Crediti

NOA – 30th ANNIVERSARY TOUR 2022

Noa voce e percussioni
Gil Dor chitarra
Omri Abramov basso-sax
Gadi Seri percussioni

 

COMUNE DI CARPI – Info generali: www.teatrocomunale.carpidiem.it – teatro.comunale@comune.carpi.mo.it 059 649227 – 9226 – 9022

Biglietti: InCarpi, Piazza dei Martiri, 58 c/o Palazzo dei Pio – Sala ex Poste – incarpi@comune.carpi.mo.it tel.059 649255

Orari da martedì a domenica 10-17.30 – chiuso il lunedì

Pubblicità











Articolo precedenteL’Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese cerca Istruttore tecnico
Articolo successivoCastel Maggiore: niente permessi alle attività economiche non in regola con i pagamenti di TARI, IMU e altri tributi comunali