Home Cronaca Dall’8 agosto operazione congiunta europea delle Polizia Stradali denominata “SPEED”

Dall’8 agosto operazione congiunta europea delle Polizia Stradali denominata “SPEED”

Pubblicità










Dall’8 agosto operazione congiunta europea delle Polizia Stradali denominata “SPEED”European Roads Policing Network – ha programmato nel periodo dall’8 al 14 agosto 2022 l’effettuazione dell’Operazione Congiunta Europea denominata “SPEED” (Velocità).

ROADPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata sotto l’egida dell’Unione Europea, alla quale aderiscono tutti i Paesi Membri, tranne la Grecia e la Slovacchia, oltre alla Svizzera, la Serbia, la Turchia ed in qualità di osservatore la Polizia dell’Emirato di Dubai (Emirati Arabi Uniti).

L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno.

L’Organizzazione sviluppa una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021 – 2030. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutto il Continente, all’interno di specifiche aree strategiche.

L’obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo ROADPOL.

Lo scopo della campagna denominata “SPEED” (Velocità), programmata nel periodo dal 08 al 14 agosto 2022 è di contrastare efficacemente, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il superamento dei limiti di velocità da parte dei conducenti dei veicoli a motore, affinché si sviluppi la coscienza e la consapevolezza che nello stesso momento tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea e non solo stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei ed un obiettivo comune.

Per l’intera settimana, chiunque si metterà alla guida sulle direttrici Europee sarà pertanto conscio che, in ogni Paese che attraverserà, il rispetto dei limiti di velocità verrà costantemente monitorato.

Il Compartimento Polizia Stradale per l’Emilia Romagna ha predisposto, sul territorio di propria competenza, per tutto il periodo sopra indicato e sulle ventiquattrore, l’effettuazione di mirati controlli con le apparecchiature speciali per il controllo della velocità, quali “Autovelox” e “Telelaser”, nonché l’implementazione dei servizi con sistemi “TUTOR” sulle arterie autostradali e di grande comunicazione  laddove è installato e attivo questo particolare sistema di rilevamento medio e puntuale della velocità.

Anche nella Provincia di Modena verranno attivati  specifici servizi di controllo della velocità sulle principali direttrici di traffico (SS. 9 via Emilia, SS. 12 dell’Abetone e del Brennero, Strada Nazionale per Carpi, Via Vignolese, Via Giardini, ecc., oltre alle tangenziali e strade di scorrimento insistenti sui centri urbani maggiori), con l’utilizzo delle apparecchiature elettroniche in dotazione.

Si coglie l’occasione per rammentare le sanzioni previste per il superamento dei limiti di velocità imposti:

  • Fino a 10 kmh. Sanzione da euro 42 a 173 (euro 29,40 se pagata entro 5 giorni dalla notifica)
  • Da 10 a 40 kmh. Sanzione da euro 173 a 694 (euro 121,10 se pagata entro 5 giorni dalla notifica) e decurtazione di tre punti dalla patente di guida;
  • Da 40 a 60 kmh.  Sanzione da euro 543 a 2.170 (non è previsto pagamento in misura ridotta) decurtazione di sei punti dalla patente di guida e sospensione della stessa da 1 a 3 mesi;
  • Oltre 60 kmh. Sanzione da euro 845 a 3.382 (non è previsto pagamento in misura ridotta) decurtazione di dieci punti dalla patente di guida e sospensione della stessa da 6 a 12 mesi;

Le sanzioni p2ecuniarie sono aumentate del 20% se la violazione avviene in orario notturno (dalle 22,00 alle 07,00) e del 100% se commesso con veicoli pesanti (otre 3.500 kg.), mentre vengono raddoppiati i punti decurtati se la violazione è commessa da persona munita di patente di guida da meno di tre anni.

 

Pubblicità











Articolo precedenteAccordo tra Regione ed Enti locali per rafforzare l’attrazione di produzioni cinematografiche e audiovisive nazionali e internazionali in Emilia-Romagna
Articolo successivoBarco, via ai lavori della rotatoria tra Sp22 e via Dante