Home Carpi L’Ospedale di Carpi ed il futuro dell’offerta sanitaria

L’Ospedale di Carpi ed il futuro dell’offerta sanitaria

«Concordo con il sindaco di Carpi Enrico Campedelli circa l’opportunità di un confronto con la realtà sanitaria di Correggio nella programmazione futura dell’offerta ospedaliera». Lo ha affermato Mario Galli, assessore alle Politiche sociali e per la salute della Provincia di Modena, rispondendo in Consiglio provinciale a una interpellanza di Luca Ghelfi (Pdl) a proposito del futuro dell’ospedale di Carpi.

Riferendosi alle dichiarazioni del sindaco di Carpi su un polo ospedaliero Carpi-Correggio, Ghelfi ha chiesto quali siano le valutazione della Provincia in merito a questa «alleanza» e se non si ritenesse «più strategica una struttura a servizio anche della zona di Mirandola viste le carenze dell’offerta sanitaria dell’area nord».

Galli ha precisato che la programmazione dei servizi territoriali e ospedalieri sarà definita dal Piano attuativo locale (Pal). Rispondendo a una sollecitazione di Ghelfi sul potenziamento della dotazione di posti del reparto di terapia intensiva sempre dell’ospedale di Carpi, Galli ha anche affermato che «l’offerta è garantita e commisurata ai livelli dell’attività svolta».

Luca Ghelfi ha giudicato «vaghe» le risposte della Provincia «quando invece in campagna elettorale – ha concluso il consigliere Pdl – si era parlato espressamente di un nuovo ospedale a Carpi».