Home Economia Inflazione: come funziona la rilevazione dei prezzi

Inflazione: come funziona la rilevazione dei prezzi

L’assessore agli interventi economici e vicesindaco di Modena, Ennio Cottafavi, ha inviato una lettera ai titolari delle 333 attività commerciali che ogni mese vengono contattate dal Comune per effettuare la rilevazione prezzi al fine di fissare il tasso di inflazione.

“In questo periodo – scrive Cottafavi – sono state fatte diverse considerazioni sull’andamento dei prezzi in relazione all’andamento dell’economia nazionale. La rilevazione dei prezzi al consumo viene effettuata mensilmente dagli Uffici di Statistica Comunali presso un campione di negozi e servizi scelti tra i piu’ rappresentativi della realta’ commerciale di ogni territorio, ed è regolamentata da precise disposizioni stabilite dall’ ISTAT e concordate a livello europeo. L’obiettivo è quello di rilevare i prezzi dei beni che compongono il paniere e di misurarne la variazione di prezzo nel tempo. Per fare ciò l’Istat effettua elaborazioni mensili, sui dati raccolti da ogni città, applicando ad ogni bene rilevato un particolare “peso”, che stabilisce l’importanza del prodotto nelle abitudini di spesa delle famiglie italiane, ed ottiene così l’indice che rappresenta il tasso di inflazione. Nel nostro Comune – prosegue Cottafavi – l’indagine è eseguita presso un campione di n. 333 punti di rilevazione per un totale di n. 4.579 quotazioni mensili. Per il momento questo è l’unico metodo certificato e confrontabile a livello comunitario per monitorare l’andamento dei prezzi, e fino ad ora c’è sempre stato un continuo e costante aggiornamento dei beni che compongono il paniere, sulla base delle abitudini al consumo. Pertanto, riteniamo indispensabile e, certamente non inutile – scrive l’assessore rivolto agli esercenti – la sua continua collaborazione nei confronti dei nostri funzionari. Ricordo che il Servizio Statistica del Comune di Modena e’ a disposizione per qualsiasi informazione sulle procedure svolte”.