Home Teatro Questa sera al Teatro Carani Boda Flamenca

Questa sera al Teatro Carani Boda Flamenca


Appuntamento questa sera alle 21 al Teatro Carani con la Compagnia Antonio Marquez e Boda Flamenca: un omaggio al ricordo di un grande ballerino di flamenco, “El Mimbre”, recentemente scomparso.

Boda FlamencaOmaggio a “El Mimbre”

La crescente e generalizzata domanda, sia in Spagna come all’estero, di temi legati al “flamenco”, ha consentito alla Compagnia Antonio Marquez di concentrare i propri sforzi, tanto economici che artistici, su un nuovo spettacolo legato a questa tematica. Così nasce nel 2001 questa coreografia, composta da una serie di danze flamenche in cui si presentano le consuetudini della “Boda Flamenca”, dalla richiesta della mano della sposa fino alla cerimonia nuziale e alla “festa flamenca”. L’argomento è costruito attorno al ritorno dell’emigrante, al nuovo incontro con la sua terra e la sua gente, al suo innamoramento. Il personaggio, interpretato da Antonio Marquez, rende possibile l’utilizzo dei “Cantes de ida y vuelta” che si coniugano col resto dei “palos flamencos” in armoniosa sintonia. “Boda Flamenca” è anche un omaggio al ricordo di un grande ballerino di flamenco, “El Mimbre”, recentemente scomparso. Antonio Marquez ha voluto dedicargli questo spettacolo con tutto il suo amore.






Compagnia Antonio Marquez

Fondata nel 1995 con l’intento di recuperare, potenziare e approfondire le autentiche radici del “Baile Espanol”, ottiene immediato successo in patria.
Debutta a Siviglia con “Movimiento Perpetuo” e “Rencuentros”(1996). Inaugura il Teatro Real di Madrid con “El Sombrero de tres picos”(1997).
Con “Movimiento Flamenco” (1997) si afferma, anche all’estero, in molti paesi, Italia compresa, dove la critica specializzata assegna al suo fondatore, Antonio Marquez, il Premio Nureyev. Nel 1998 “El Sombrero de tres picos” tocca importanti festival e ottiene il prestigioso riconoscimento della “Mencion de Honor en el Libro de Oro de la Historia del Ballet de Cuba” in occasione del 30° anniversario del Festival de L’Avana. L’anno successivo presenta all’Opera di Montecarlo “Rencuentros”, “Zapateado” e “Movimiento Flamenco”.
Nel dicembre del 1999 debutta al Teatro Real di Madrid con “Después de Carmen”, l’anno dopo effettua una lunghissima tournée in Svizzera, Italia, Grecia, Portogallo, Giappone, Panama, Francia ( Opéra di Parigi) e Spagna, che nel 2001 ha toccato anche il Brasile, il Portorico e l’Ungheria.

>>>>> Stagione teatrale Carani