Home Appuntamenti Porretta Soul Festival e le ‘Piazze dell’anima’

Porretta Soul Festival e le ‘Piazze dell’anima’

ADV


Anche quest’anno, dopo la positiva esperienza dell’edizione 2004, il Porretta Soul Festival, l’annuale manifestazione in programma sull’Appennino bolognese giunta alla 18a edizione, attraversa valli e montagne per raggiungere le città dell’Emilia-Romagna, grazie a Lepida: la rete telematica a banda larga della Pubblica Amministrazione, in corso di realizzazione sul territorio regionale.

Si tratta di una sperimentazione tecnologica, voluta dalla Regione per dimostrare le grandi opportunità consentite da Lepida anche nel settore della cultura e dell’intrattenimento, e che coinvolgerà quest’anno i centri di Ferrara, Forlì e Bellaria Igea-Marina, ribattezzate, per l’occasione “Le Piazze dell’Anima”. Qui, nelle serate del 30 giugno e del 2 e 3 Luglio, i tanti appassionati del genere potranno assistere ai concerti in programma nella capitale della black music, diffusi su maxi schermo con l’elevatissima qualità audio-video consentita dalla fibra ottica.



“Questa manifestazione – ha detto l’assessore regionale alla cultura Alberto Ronchi – è ammirevole, un ottimo prototipo per le linee che intendiamo seguire: presenta musica di qualità non massificata, la diffonde nel territorio e riesce, all’interno di un programma di qualità, a coinvolgere anche artisti dell’Emilia-Romagna e a collegarsi con strutture che operano nel sociale”. Per questo motivo l’Assessore ha annunciato che nell’ambito del piano triennale (che finanzia anche lo spettacolo) compariranno per la prima volta le voci Rock e Jazz, a dimostrazione dell’importanza di potenziare iniziative di questo genere in tutta la regione. La diversificazione della musica è infatti, secondo Ronchi. un aspetto molto importante. “E’ giusto guardare alla tradizione – ha sottolineato – ma non bisogna dimenticare che la musica ha una sua evoluzione ed quindi è necessario avere attenzione al ‘900 e al contemporaneo, portando sul territorio anche gli esempi di artisti di grande calibro, in modo da stimolare le nuove generazioni”.


Marco Calzolari, responsabile del Servizio sviluppo telematica regionale e gestione delle infrastrutture informatiche, ha ricordato il grande impegno dell’Assessore Duccio Campagnoli per la realizzazione della rete Lepida. Oggi il territorio si sta impossessando della rete proponendo iniziative che vanno aldilà della mera trasmissione di dati. “Il collegamento con il Porretta Soul Festival – ha concluso – è un esempio brillante e intelligente dell’utilizzo di questa tecnologia”.



Marco Tamarri, dirigente cultura del Comune di Porretta Terme ha ricordato alcune iniziative collegate al festival. Vicino al parco è stato creato uno spazio di intrattenimento per i bambini con racconti di favole, è stata realizzata la mostra fotografica “Le strade del soul” con immagini di Luciano Morotti. E’ infine aperto tutto l’anno un Centro di documentazione che conserva i materiali del festival , tra cui anche costumi di scena.
Entusiasta dell’iniziativa anche l’assessore ai sistemi informativi del Comune di Bellaria Igea Marina Alga Franciosi, in particolare per il collegamento territoriale mare – monti: “un collegamento culturale da sfruttare per mettere in circolo le varie esperienze”.



Il programma della manifestazione è stato illustrato da Graziano Uliani , direttore artistico del Festival, che ha sottolineato l’originalità dell’iniziativa in grado di proporre musica che difficilmente si ascolta in altri festival del Jazz.
Si comincia con l’anteprima del 30 Giugno, trasmessa in diretta streaming a Ferrara (Piazza del Municipio) e Bellaria Igea-Marina (Piazza Falcone-Borsellino), dove sarà possibile assistere al concerto di Andrea Mingardi & The Rossoblues Brothers Band, con un tributo a Ray Charles dedicato alla presentazione dei Festival ma anche alla raccolta fondi per la “Casa dei Risvegli Luca de Nigris” di Bologna. Mingardi inciderà un disco live in questa occasione.


Si prosegue poi con la serata del 2 Luglio diffusa in diretta streaming a Ferrara e, in differita domenica 3 Luglio a Forlì (Piazzetta della Misura). In programma: The Soul Survivors featuring Cornell Cupree, Ronnier Cuber, Chuck Rainey, Les McCann, Buddy Williams, Platinum Band with Nelle “Tiger” Travis et Cicero Blake.
Ma non è finita qui. In collaborazione con 40 radio specializzate nei cinque continenti, l’intero programma del Porretta Soul Festival sarà anche trasmesso in diretta audio Internet all’indirizzo www.porrettasoul.it mentre le serate del 30 Giugno e del 2 Luglio saranno diffuse in diretta audio-video sul sito della Regione, all’indirizzo www.regione.emilia-romagna.it.

Alla conferenza stampa era presente anche il cantante Andrea Mingardi che ha sottolineato la vocazione musicale della regione, ricca di protagonisti ormai conosciuti a livello internazionale. “Per la prima volta – ha aggiunto Mingardi – è un cantante bolognese che si affaccia in tutto il mondo attraverso il web , restituendo un po’ di quella musica immortale che finora è stata portata qui dai grandi interpreti degli Stati Uniti”.
L’iniziativa è promossa dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con il Porretta Soul Festival, le Amministrazioni comunali di Porretta, Ferrara, Forlì, Bellaria Igea-Marina e l’Apt regionale.



Per tutte le ulteriori informazioni si può consultare il sito www.porrettasoul.it