Home Appuntamenti Si diffonde la voglia di festeggiare Capodanno a scuola

Si diffonde la voglia di festeggiare Capodanno a scuola

Musica in piazza, abbuffate in locali chiassosi e, perché no, festeggiamenti molto speciali all’interno delle scuole frequentate abitualmente dai bambini. Sarà colpa del caro vita o merito della voglia di trascorrere la notte di San Silvestro in un ambiente familiare e adatto ai bambini. Resta il fatto che, dopo la positiva esperienza avviata lo scorso anno dal nido Barchetta, si sono moltiplicate le scuole comunali modenesi in cui i Consigli di gestione dei genitori hanno chiesto e ottenuto dal settore Istruzione del Comune di usufruire degli spazi della scuola frequentata dai figli per aspettare insieme l’anno nuovo.

“Una possibilità incoraggiata dall’Amministrazione – sottolinea l’assessore all’Istruzione Adriana Querzè – per favorire il coinvolgimento delle famiglie e la condivisione del progetto pedagogico anche al di fuori dei tempi scolastici. L’iniziativa rientra nel progetto Scuole Aperte con cui si offre l’opportunità di utilizzare spazi interni ed esterni delle singole strutture comunali anche in orari e giornate di chiusura dei servizi, attraverso la modalità dell’autogestione per sviluppare la socializzazione e la costruzione di relazioni fra genitori e bambini”.

E’ già consuetudine festeggiare a scuola i compleanni dei bambini e le feste tradizionali, momenti che, insieme al periodo dell’inserimento e ad altre iniziative pensate da educatori e genitori, contribuiscono consolidare i rapporti tra le famiglie. Quest’anno i due nidi comunali Barchetta e Sagittario, le tre scuole d’infanzia comunali San Remo, Don Minzioni e Modena Est apriranno i battenti anche il 31 dicembre per una festa interamente organizzata e gestita dai genitori. Mamme e papà cureranno l’allestimento dei locali, prepareranno il cenone e organizzeranno i festeggiamenti. Poi, a tarda sera, quando i piccoli avranno sonno potranno addormentarli nei lettini della sezione e continuare a stare in compagnia degli altri genitori. Terminati i festeggiamenti saranno sempre loro a risistemare i locali.