Home High-Tech Internet: Modena firma Carta europea

Internet: Modena firma Carta europea

Modena sottoscrive la “Carta europea dei diritti del cittadino nella società della conoscenza”, che si propone di promuovere l’accesso a internet per tutti, rafforzare il diritto all’educazione, fornire informazione pubblica comprensibile, garantire la trasparenza della Pubblica amministrazione. Sarà il sindaco Giorgio Pighi ad apporre la firma sotto il documento europeo in occasione del convegno dedicato ai dieci anni della rete civica Mo-net in programma giovedì 2 marzo dalle 9.30 alle 17.30 nel teatro della Fondazione San Carlo, in via san Carlo 5 a Modena (informazioni al numero 059 2032992 e nel sito del Comune).

Il documento riconosce il diritto di accesso a internet attraverso punti pubblici con garanzie di riservatezza sui dati personali; il diritto di acquisire le conoscenze di base per l’utilizzo dei servizi e delle informazioni attraverso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione; il diritto all’informazione on line indipendentemente da eventuali disabilità e il diritto alla democrazia partecipativa on line.

La firma della Carta europea sarà preceduta, in apertura del convegno, dagli interventi di Giampiero Palmieri, dirigente del settore Sistemi informativi del Comune, Claudio Forghieri, responsabile della rete civica, Mario Lugli, assessore comunale alla Città telematica, e Miranda Brugi, responsabile per l’Italia di TeleCities. Dopo il sindaco di Modena, interverranno il presidente della Camera di commercio Alberto Mantovani, il delegato del Rettore per l’informatica dell’Università di Modena e Reggio Emilia Michele Colajanni e il direttore provinciale dell’Inps Mario Acampa. Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30, parleranno Giusella Finocchiaro, docente di Diritto di internet all’Università di Bologna, Sandra Lotti e Gian Paolo Artioli della Regione Emiia-Romagna, Donato Rocchi, direttore di Modena Network, Gianluca Mazzini del coordinamento Progetto Casper, Primo Zancanaro di Unicredit Banca e Graziella Ansaloni, responsabile del servizio Progetti telematici del Comune. Gli interventi del mattino e del pomeriggio saranno coordinati da Franco Carlini.

Il convegno rientra nel programma di iniziative “I-Modena. Telematica per la città”, organizzato per festeggiare i dieci anni della rete civica Mo-Net, nata il 22 dicembre 1995 e oggi visitata da oltre 200 mila persone al mese che navigano tra le 50 mila pagine disponibili (30 mila sono le iscrizioni ai servizi personalizzati via e-mail). Mo-Net offre servizi a cittadini e imprese, consente di effettuare iscrizioni e pagamenti, mette a disposizione moduli per richieste e offre notizie in posta elettronica su sessanta diversi argomenti da scegliere nell’area “Unox1”.