Home Ambiente Spilamberto: ordinanza per evitare la diffusione della zanzara tigre

Spilamberto: ordinanza per evitare la diffusione della zanzara tigre

Il Sindaco di Spilamberto ha reso noto con un’ordinanza una serie di comportamenti che i cittadini devono tenere per evitare la diffusione della zanzara tigre, nel periodo tra il 14 Maggio ed il 31 Ottobre 2007.

– Evitare l’abbandono negli spazi aperti pubblici e privati, compresi i terrazzi, di contenitori o materiali di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana o di altra provenienza;
– Procedere, nel caso si tratti di contenitori o di materiali non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l’uso effettivo, allo svuotamento dell’eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia; diversamente, procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera, coperchio o telo impermeabile fissato e ben teso per impedire raccolte d’acqua o allo svuotamento giornaliero, con divieto di immissione dell’acqua nei tombini;
– Trattare l’acqua presente nei tombini di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida da parte degli stessi proprietari o avvalendosi di imprese di disinfestazione e conservando la documentazione di acquisto dei prodotti usati o l’attestazione dell’avvenuto trattamento rilasciata dalle imprese. La periodicità dei trattamenti deve seguire le istruzioni d’uso dei prodotti. Indipendentemente dalla periodicità, il trattamento è praticato dopo ogni pioggia;
– Pulire i tombini di raccolta delle acque piovane prima dell’avvio del ciclo di trattamento larvicida;
– Introdurre nelle fontane e nei laghetti ornamentali pesci larvivori (pesci rossi).
– Sistemare tutti i contenitori e altri materiali (es. teli di plastica) in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia;
– Stoccare i copertoni, dopo averli svuotati di eventuali raccolte d’acqua al loro interno, al coperto o in containers dotati di coperchio o, se all’aperto, proteggerli con teli impermeabili in modo tale da evitare raccolte d’acqua sui teli stessi; a tal fine i copertoni possono essere disposti a piramide e coperti con teli impermeabili ben fissati;
– Ridurre al minimo i tempi di stoccaggio dei copertoni fuori uso, per evitare accumuli difficilmente gestibili sotto l’aspetto igienico sanitario, concordando con le imprese di smaltimento tempi brevi di prelievo;

– Mantenere in perfetta efficienza le grondaie ed la evitare formazioni di ristagni nei fossi.

Copia completa dell’ordinanza può essere ritirata presso l’URP del Comune o scaricata dal sito internet del Comune.

A verificare il rispetto dell’ordinanza saranno impegnati il Corpo di Polizia Municipale e le Guardie Ecologiche Volontarie.
Chi non rispetta le indicazioni andrà incontro a sanzioni amministrative.
Ricordiamo inoltre che il Comune di Spilamberto ha organizzato la disinfestazione quindicinale delle caditoie presenti sul suolo pubblico con appositi prodotti larvicidi. Il primo intervento è stato effettuato il 17 maggio. I prodotti utilizzati sono del tutto innocui per l’uomo e per gli altri animali.