Home Ambiente Incendi boschivi in Appennino: interventi su 4 focolai

Incendi boschivi in Appennino: interventi su 4 focolai

Alimentati dal vento e dalle elevate temperature degli ultimi giorni, tra ieri e oggi (lunedì 9 e martedì 10 luglio) si sono verificati quattro incendi boschivi nella zona appenninica, tre nell’area di Pavullo, in particolare a Fontanaccia e a Ponte Docciola, e uno a Guiglia. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco e il Corpo forestale dello Stato e, dalle 21 di lunedì, sono state attivate a supporto delle operazioni anche diverse squadre di volontari di protezione civile con l’abilitazione a intervenire, appunto, negli incendi boschivi dopo aver frequentato gli appositi corsi organizzati dalla Provincia di Modena

Le persone impegnate sono state 18 che hanno contribuito alle attività di spegnimento e bonifica delle zone interessate dall’incendio.
Le operazioni sono continuate per tutta la notte e ancora nel corso della mattinata per terminare l’attività di bonifica su uno dei focolai di Pavullo.

Attualmente sono in corso da parte del Corpo forestale dello Stato tutti i rilievi del caso per determinare l’origine degli incendi.

Nel frattempo, la Regione Emilia Romagna ha dichiarato da sabato 14 luglio lo “stato di grave pericolosità” che fa scattare il servizio costante di vigilanza e una serie di prescrizioni. Si raccomanda pertanto la massima cautela e attenzione a tutti, in particolare a chi frequenta le zone montane, luoghi in cui basta davvero poco per provocare un incendio.

Per segnalare l’avvistamento di un incendio boschivo è attivo 24 ore su 24 il numero telefonico 1515 del Corpo Forestale dello Stato.
La Provincia ha previsto un servizio permanente di avvistamento in diversi punti montani nelle aree considerate più a rischio, attività che si svolgerà con il contributo di circa 170 volontari addetti allo spegnimento e all’avvistamento.