Home Modena ‘La ricerca per la salute’ al centro di un seminario al Policlinico...

‘La ricerca per la salute’ al centro di un seminario al Policlinico di Modena

La ricerca per la salute è al centro del seminario organizzato per martedì 26 maggio a partire dalle ore 16,00 dall’Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico di Modena e dall’Università degli studi di Modena e Reggio, nell’Aula Magna del Centro Servizi Didattici della Facoltà di Medicina e Chirurgia (via del Pozzo, 71) a Modena.

L’iniziativa, che rientra tra le attività didattiche del Master in Promozione e Governo della Ricerca nelle Azienda Sanitarie, un percorso formativo promosso nell’ambito del Programma di ricerca Regione – Università 2007-2009, sarà aperta a tutti gli interessati ed in particolar modo ai Componenti dei Collegi di Direzione delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia Romagna.
Il seminario, il cui scopo è illustrare le opportunità e le prospettive della ricerca biomedica e sanitaria in Italia attraverso un’analisi delle modalità di finanziamento e delle tipologie dei diversi programmi nazionali sostenuti da Enti Pubblici e Fondazioni porterà a Modena il prof. Enrico Garaci, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e membro della Commissione Nazionale Ricerca sanitaria che parlerà della organizzazione e delle finalità della ricerca direttamente finanziata dal Ministero della Salute, presentando queste attività nel contesto delle attività di ricerca finanziate dal settore pubblico e privato in Italia.
L’incontro sarà preceduto dagli interventi del Rettore prof. Aldo Tomasi, della Preside della facoltà di Medicina e Chirurgia prof.ssa Gabriella Aggazzotti e del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena dott. Stefano Cencetti.

“Le grandi aspettative che i potenziali avanzamenti della ricerca biomedica offrono si devono sempre più confrontare con la consapevolezza che trasferirne compiutamente i risultati nella pratica clinica per il beneficio dei pazienti è una impresa assai complessa” spiega il prof. Alessandro Liberati, della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo modenese-reggiano e direttore del master “Molti sistemi sanitari stanno acquisendo questa consapevolezza e investendo di conseguenza nella cosiddetta <> quella ricerca cioè che assume come una sfida specifica il trasferimento delle conoscenze dal laboratorio al letto del malato”.

Per contribuire alla produzione di conoscenze in questa direzione, la Regione Emilia Romagna, all’interno del Programma di Ricerca Regione – Università, sta investendo nel supporto diretto e nel finanziamento della ricerca nel campo della ricerca innovativa, della valutazione delle tecnologie emergenti e dei nuovi modelli assistenziali e della formazione alla ricerca. Nel corso dei primi 2 anni di attività il programma ha finanziato progetti nel campo della medicina rigenerativa, neuroscienze, oncologia, medicina dei trapianti e diagnostica avanzata, oltreché iniziative progettuali finalizzate al miglioramento della appropriatezza clinica ed organizzativa in diverse aree specialistiche. Infine, sempre nell’ambito di questo programma sono state finanziate numerosi progetti per la formazione alla metodologia della ricerca.

Tra queste rientra il finanziamento del Master in Promozione e Governo della Ricerca nelle Aziende Sanitarie, che viene offerto dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dalla Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e che in questa sua prima edizione vede la partecipazione dei professionisti che nelle aziende sanitarie della regione già lavorano e lavoreranno nelle strutture di supporto aziendale create per promuovere la ricerca e l’innovazione.