Home Attualita' Il complesso ex Caserma Zucchi di Reggio Emilia ospita ‘Unilife-Unilive’

Il complesso ex Caserma Zucchi di Reggio Emilia ospita ‘Unilife-Unilive’

Il Complesso ex Caserma Zucchi di Reggio Emilia, oggi sede di strutture dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, si veste per un pomeriggio ed una sera dei colori, della gioia di vivere e dei volti di quei giovani che – di giorno – ne frequentano le austere aule. E per un giorno la vita universitaria e cosa è l’Università per il popolo che la anima vengono raccontati con l’angolo visuale non dei docenti, ma di quegli studenti che ogni anno calano dai comuni della provincia reggiana e modenese, dal resto d’Italia e dall’estero ansiosi di completare un percorso formativo che li accolga ed inserisca, poi, nella società, nel mondo del lavoro.

E’ questa la prospettiva attraverso la quale per il secondo anno venerdì 29 maggio si ripropone la manifestazione denominata UNILIFE-UNILIVE, un singolare e unico appuntamento che vuole unire in una sola comunità i giovani che sono già iscritti all’Università e coloro che si preparano a fare il loro ingresso in questo ambiente e che verranno introdotti alla sua conoscenza dai loro colleghi un po’ più “navigati”.
“Unilife-Unilive – dice la Preside della facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia prof. Giovanna Galli, facoltà che si assunta l’onere dell’organizzazione della manifestazione – si caratterizza come un’occasione per la presentazione dell’offerta formativa dell’Ateneo sulle sedi di Modena e di Reggio Emilia, ma soprattutto un’esperienza di socializzazione, che unisce al divertimento l’opportunità di raccogliere informazioni per orientarsi sulla scelta del percorso di studi e di conoscere i servizi che l’Ateneo e le città di accoglienza mettono a disposizione degli studenti”.
Tante le iniziative che nello scorrere del programma di questa giornata consentiranno ai partecipanti di orientarsi sul loro futuro, sulle scelte da compiere per la laurea di primo livello e/o di secondo livello (magistrale) e di essere indirizzati circa le informazioni che riguardano le attività di stage, gli scambi internazionali, i sostegni alla didattica ed allo studio offerti da un Ateneo, che anche tramite la creazione di una webradio, di tv.unimore e di un coro vuole sempre di più pensarsi non solo come luogo di formazione, ma anche di esperienza e inserimento sociale.

A dare il via alla manifestazione, che gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Reggio Emilia e coinvolge tutte e 12 le facoltà dell’Ateneo, sarà lo stesso Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prof. Aldo Tomasi che alle 18.00 nell’Aula Magna “Pietro Manodori” saluterà i presenti e introdurrà il filmato realizzato dai ragazzi del Centro E-Learning sulla vita universitaria. Si tratta di 4 storie parallele di studenti che ne mostrano – come spiati da una candid camera – la giornata-tipo, ritraendo luoghi, servizi, attività che si svolgono nelle sedi universitarie e nei due capoluoghi.
Quindi, a partire dalle ore 19.00 e fino alle 24.00 nel cortile del piazzale dell’ex Caserma Zucchi si potrà assistere, conversando tra gli stand coi futuri compagni di corso dai quali raccogliere informazioni sulle singole facoltà, sulle iniziative rivolte agli universitari, sui corsi di studio e sulle opportunità e servizi organizzati dalle strutture dell’Ateneo (Ufficio Orientamento, Ufficio Placement, Ufficio Benefici, Ufficio Rapporti Internazionali, ecc.), alla esibizione live di Gruppi musicali universitari.

Per facilitare la partecipazione degli studenti delle scuole superiori, l’Ateneo ha messo a disposizione un servizio di trasporto gratuito dalle principali località della provincia di Reggio Emilia, dalla città e provincia di Modena e dalla città di Parma. Per poter usufruire del servizio dell’UNIBUS è necessaria la prenotazione. Visitare la pagina di Facebook all’indirizzo Unilife-Unilive 2009 per avere i dettagli sulle modalità di prenotazione.
Per l’occasione la radio universitaria RUMORE curerà la diretta-live dell’evento ed una serie di contributi ed interviste che verranno diffuse nell’arco della serata.
Per ulteriori informazioni contattare e-mail.