Home Modena Il Policlinico di Modena vicino alla Pallavolo Modena

Il Policlinico di Modena vicino alla Pallavolo Modena

Sport_Pallavolo_Modena_logoIl Policlinico di Modena e Trenkwalder Pallavolo Modena ancora insieme per garantire agli atleti della gloriosa squadra di volley modenese le condizioni psico-fisiche migliori per esercitare la loro attività sportiva.L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena e la società gialloblù hanno, infatti, rinnovato la convenzione, siglata nel 2008, attraverso la quale il Policlinico mette a disposizione un “team medico” composto dal dottor Ennio Gallo, Direttore della Struttura Complessa di Radiologia II, dal dottor Alessandro Cristani, medico di riferimento dell’Azienda per le attività svolte in convenzione e del dottor Luigi Tarallo della Struttura Complessa di Ortopedia e Traumatologia per seguire da vicino lo stato di salute e l’efficienza fisica degli atleti. A questo scopo, lo staff si avvarrà della collaborazione di alcuni consulenti di fiducia (dr. Andrea Conti per la Dermatologia; prof. Claudio Amorotti della Chirurgia II; prof. Antonino Velardo, responsabile della Struttura Semplice di Malattie del Metabolismo e Nutrizione Clinica; dottor Vincenzo Malavasi della Cardiologia). Questo team, oltre ad essere punto di riferimento per le esigenze strettamente diagnostiche e terapeutiche della squadra, avrà il compito di individuare quelle iniziative formative utili a far crescere, tanto negli atleti che in coloro che seguono gli avvenimenti sportivi, la consapevolezza di una condotta agonistica e di vita attenta alla salute.

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena eseguirà, a tariffe concordate, periodici check-up dei giocatori ed effettuerà, al bisogno, indagini diagnostiche e prestazioni specialistiche richieste dallo staff medico della squadra. Questo accordo si inserisce nell’ambito della convenzione che le Aziende sanitarie modenesi, il CONI e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia avevano sottoscritto nel luglio 2007 per garantire agli atleti, professionisti e non, un percorso medico-sanitario in grado di rendere più sicura e pulita la pratica sportiva e, dall’altro, vedesse il mondo dello sport impegnato e partecipe nelle iniziative avviate dalle aziende sanitarie per promuovere la cultura della salute, in particolare tra i giovani.

Per noi è una grande soddisfazione – spiega il dottor Stefano Cencetti, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena – che un’importante realtà sportiva della nostra città, tra le più blasonate squadre del volley italiano ed europeo, scelga professionisti e strutture del Policlinico come proprio partner sanitario. Soprattutto, però, questo accordo permette alla nostra azienda di avere un formidabile alleato nella promozione di stili di vita corretti in chiave di prevenzione delle malattie. Un ospedale moderno, infatti, non deve limitarsi a curare ma impegnarsi anche a prevenire l’insorgere delle patologie”. Per questo motivo l’accordo prevede che Pallavolo Modena metterà anche quest’anno a disposizione del Policlinico, per tutta la stagione, due spazi pubblicitari al Palapanini che verranno occupati da striscioni con i loghi delle parti firmatarie del protocollo d’intesa CONI e lo slogan Sport+sanità= salute che verranno esposti per tutta la stagione di serie A1 al PalaPanini. Inoltre, Pallavolo Modena offrirà spazi per aree gestite dalle Aziende Sanitarie o dalle associazioni di volontariato che in esse operano e invierà i propri atleti a partecipare a manifestazioni di promozione della salute tramite lo sport.

Tra le iniziative più interessanti svolte quest’anno nell’ambito di questo accordo – continua il dottor Alessandro Cristani – c’è sicuramente il Convegno “Il Fumo e la salute: una sfida professionale a tutto campo” organizzato il 25 maggio scorso dal dottor Gianluigi Trianni, come iniziativa che aveva segnato l’inizio dell’attività del Centro Antifumo del Policlinico nell’ambito della rete provinciale dei Centri Antifumo. Il mondo dello sport si è rivelato essere un ottimo testimonial in difesa della salute dei giovani; esso deve confrontarsi con una realtà che segnala come l’attività sportiva limiti la pulsione verso il fumo di tabacco ma anche che quest’ultimo condiziona negativamente le performance degli atleti”.

Per il 2010 – spiega il dottor Stefano Cencetti, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero–Universitaria – vorremmo organizzare iniziative di promozione della salute che coinvolgano il Comune, il CONI e le società sportive”.

Sono felice e orgoglioso – dice Franco Bertoli, presidente del Comitato provinciale di Modena – che grazie alla convenzione CONI- Università ed Aziende Sanitarie modenesi si offra un servizio di grande qualità e professionalità alle società sportive modenesi e nello specifico alla Pallavolo Modena. Sottoscrivo come indicato dal Dott. Stefano Cencetti l’impegno dell’ istituzione CONI nella prevenzione delle malattie e nella diffusione di sani stili di vita alla popolazione modenese”.

La collaborazione “a tutto campo” tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria e la Pallavolo Modena é diventata col tempo sempre più salda – commenta il dottore Ennio Gallo, direttore della Struttura Complessa di Radiologia II – e ritengo che quest’anno saranno trovate ulteriori forme di collaborazione per raggiungere gli obiettivi che sono stati già ampiamente illustrati. Come medici della Pallavolo Modena questa collaborazione ci da la tranquillità di poter sempre contare su una struttura prestigiosa e su professionisti di alto livello; come operatori dell’Azienda Ospedaliero- Universitaria siamo orgogliosi di appartenere ad una struttura scelta come “partner” dalla Pallavolo Modena e che, sempre nell’ambito del Volley, svolge anche consulenza per alcuni Team Nazionali”.