Home Bassa modenese Unione Terre d’argine, via ai controlli su chi telefona alla guida

Unione Terre d’argine, via ai controlli su chi telefona alla guida

Da qualche giorno la Polizia municipale delle Terre d’argine ha dato il via alla seconda parte della campagna di controlli sulle strade prevista per il 2010. In materia di sicurezza le pattuglie del Corpo stanno infatti svolgendo tra Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera controlli mirati ed intensi, per educare nel tempo gli utenti della strada e contrastare le violazioni che costituiscono le principali cause del verificarsi dei sinistri. Ha preso dunque inizio il 19 aprile la serie di verifiche che mirano a disincentivare i conducenti che fanno uso dei cellulari alla guida e che continuerà fino a luglio. La sanzione per chi guida facendo uso del telefonino è di 148 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida; tale sanzione si applica non solo a chi è intento ad una conversazione ma anche per qualsiasi altra operazione che comporti distrazione e l’impegno delle mani come ad esempio la consultazione della rubrica telefonica, la lettura o l’invio di un messaggio, ecc. Alla seconda infrazione dello stesso tipo in un biennio scatta anche la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi. Il divieto è rivolto a tutti i conducenti anche di biciclette o ciclomotori.

Al contempo proseguirà nelle prossime settimane però anche la campagna di controlli tesi a contrastare la guida in stato di ebbrezza, che prevede pretest a tutti coloro che vengono fermati dalle pattuglie delle Terre d’argine. In tre mesi di attività (25 gennaio-25 aprile) sono stati 6251 i veicoli fermati durante i controlli della Polizia Municipale nel corso della compagna sul contrasto alla guida in stato di ebbrezza: 5266 invece i conducenti sottoposti a pretest; 24 le persone denunciate (23 uomini e 1 donna, 17 italiani, 2 cittadini comunitari e 5 extracomunitari); 6 i veicoli sequestrati e 7 invece le denunce a seguito di sinistro mentre 17 a seguito di normale controllo; le persone denunciate sono state fermate dalle pattuglie di mattina in un caso, durante il pomeriggio in altri 11 casi e in 12 di sera; 14 infine i reati accertati a Carpi, 7 a Soliera, 1 a Campogalliano e 2 a Novi di Modena.

Rispetto alle infrazioni compiute da chi guida telefonando queste sono state 781 nel 2009 e già 268 dall’inizio del 2010, di cui 29 nei primi dieci giorni di controlli.

“I controlli sulle strade – spiega l’assessore alla Polizia municipale dell’Unione Luisa Turci – sono attività molto importanti e che in materia di sicurezza, controlli e presidio dei territori i Sindaci si sono impegnati a portare avanti a Carpi così come a Campogalliano, Soliera e Novi di Modena. I risultati ci incoraggiano a continuare in questa direzione”.

A seguire la Polizia municipale dell’Unione nell’ambito di questa campagna di sensibilizzazione punterà poi a scoraggiare nei mesi estivi e fino ad ottobre i mancati stop davanti alle strisce pedonali: infine da ottobre a fine anno concluderà l’attività puntando sulla verifica del rispetto dei limiti di velocità.