Home Musica Reggio: prosegue “Soli Deo Gloria – Organi, suoni e voci della città”

Reggio: prosegue “Soli Deo Gloria – Organi, suoni e voci della città”

Domani, domenica 13 giugno, prosegue la rassegna musicale “Soli Deo Gloria – Organi, suoni e voci della città“, giunta al suo sedicesimo appuntamento. La cornice ideale è offerta dalla chiesa dei Santi Giacomo e Filippo di Reggio Emilia – Circoscrizione Città storica (via Roma 19) che, alle ore 17, vedrà esibirsi l’affermato organista Enrico Zanovello, su musiche di G.B. Pescetti, F.J. Haydn, G.Rossini, F. Moretti.

L’ingresso è libero e limitato ai posti disponibili.

Come sempre il concerto è promosso dal Comune di Reggio Emilia (assessorato Cultura e Università e le quattro Circoscrizioni cittadine: Città Storica, Nordest, Sud, Ovest), e dalla Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla (Museo Diocesano – Ufficio Beni culturali).

Allo sponsor storico di Soli Deo Gloria, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, quest’anno si aggiungono G.T. SRL Simonazzi Group ed ENIA. La rassegna gode inoltre del sostegno della Fondazione Manodori e della collaborazione dell’ Hotel Posta di Reggio Emilia.

Enrico Zanovello, di origine vicentina, ha seguito gli studi universitari nella Facoltà di Lettere e filosofia dell’Ateneo di Padova. Diplomato in organo e clavicembalo con Stefano Innocenti e Andrea Marcon, svolge come solista all’organo e al cembalo ed in varie formazioni strumentali un’intensa attività concertistica in tutta Europa, negli Stati Uniti (Washington Cathedral), in America Latina e in Egitto. Attualmente è direttore artistico del Festival Concertistico Internazionale sugli organi storici del vicentino, e dal 1990 direttore e clavicembalista del complesso d’archi “Archicembalo Ensemble”. Insegna al Conservatorio di Vicenza e all’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Brescia dove tiene i corsi straordinari di clavicembalo ed organo.

Si è qualificato vincitore del concorso nazionale per titoli ed esami di Organo complementare e canto gregoriano, e nell’anno 2002 è stato conferito al CD “Organi storici del vicentino” il premio “Coup de coeur” dalla rivista belga “Magazine de L’orgue”. Ha inciso vari CD fra cui in prima esecuzione assoluta (casa discografica Discantica di Milano) i concerti di Giuseppe Sammartini per organo e orchestra, le sonate per clavicembalo/organo e violino di G.B. Grazioli con il violinista Enrico Casazza, i concerti di Giovanni Meneghetti con il violinista Giovanni Guglielmo.

Ha curato la pubblicazione di musica italiana del Settecento e ha inciso per la case discografiche Ricordi, Discantica e Tactus.

Immagine: Enrico Zanovello