Home Carpi Convegno Ascom-Confcommercio-Fam e Unicredit a Carpi

Convegno Ascom-Confcommercio-Fam e Unicredit a Carpi

ADV


Fa tappa a Carpi la serie di incontri promossi da Ascom-Confcommercio-Fam e Unicredit sul cruciale tema della finanza di impresa, con un convegno pubblico dal titolo “Dai regolamenti di Basilea alla realtà quotidiana” che si terrà giovedì 20 ottobre alle ore 20.30 presso la sede Ascom-Confcommercio-Fam di Carpi.

Gli incontri cadono non a caso in un momento cruciale. È infatti evidente come l’uscita da una situazione congiunturale negativa sia per le piccole-medie imprese purtroppo ancora lontana e come in tale contesto assuma una valenza rilevante la possibilità per le imprese stesse di poter accedere al credito.

Vi è certo consapevolezza da parte di Ascom-Confcommercio-Fam che le banche, a fronte di una diminuzione della propria capitalizzazione causa i continui cali di borsa e di un aumento delle sofferenze figlie delle difficoltà del mercato, abbiano oggettive difficoltà a reperire liquidità sul mercato.

Nello stesso tempo, va considerato che la stretta su credito alle imprese è divenuta davvero notevole e che i tassi sono sempre più elevati.

Se infatti è vero che l’Euribor l’Irs – ossia i parametri che dettano o dovrebbero dettare il costo del credito sul mercato interbancario – sono molto bassi, è altrettanto vero che gli istituti bancari stanno aumentando continuamente gli spread, cioè la percentuale che va aggiunta ad euribor ed irs e che va a determinare il tasso finale richiesto alla clientela.

Un esempio può chiarire le recenti dinamiche evolutive del costo del denaro per le imprese: ad inizio anno una piccola-media impresa con un rating medio pagava un tasso finito del 5% circa, mentre oggi lo stesso tasso è balzato al 7% -8%, con un incremento attorno al 50%.

Ascom-Confcommercio-Fam ritiene indispensabile una mitigazione di questa impennata dei tassi nella convinzione che ciò possa avvenire anche valorizzando sempre più la funzione dei Confidi: anelli di congiunzione fondamentali tra banca ed impresa, capaci di garantire un flusso condiviso di informazioni in una logica di assoluta trasparenza e stretta collaborazione tra banche ed imprese.

È dunque nell’ottica di favorire il sempre più necessario dialogo tra banca ed impresa che si inquadra il ciclo di incontri promossi da Ascom-Confcommercio-Fam e Unicredit, che dopo la tappa carpigiana proseguirà nel resto del territorio.

Articolo precedenteCarpi: botta-risposta Benatti-Tosi su via Molise
Articolo successivoRilevatori censimento: il Comune di Castellarano fa chiarezza