Home Cronaca Vanno a rubare con i bambini: arrestate dai carabinieri a Correggio

Vanno a rubare con i bambini: arrestate dai carabinieri a Correggio

Provenienti da Reggio Emilia, in compagnia delle loro tre figlie in tenera età, hanno raggiunto l’abitato di Correggio per borseggiare una negoziante: mentre infatti una delle due donne distraeva la commerciante, la complice si introduceva nei locali riservati ai dipendenti asportando, dall’interno della borsetta, il portafoglio della commerciante contenente documenti ed effetti personali, 150 euro e due monete “portafortuna” neozelandesi. Dopo il furto le due donne con le tre piccole si sono dileguate mentre la commerciante, resasi conto di essere stata derubata, ha lanciato l’allarme ai carabinieri della Stazione di Correggio. I militari, ricevuta la descrizione delle due ladruncole, si sono posti alle ricerche delle due donne, intercettandole in paese. In una sacca realizzata nel sottofodera dell’ampia gonna indossata da una delle due donne, è saltata fuori la monete da 20 cent a riprova della loro responsabilità.

Questa in sintesi la premessa dei fatti che ha visto i carabinieri della Stazione di Correggio arrestare con l’accusa di furto aggravato in concorso due donne di 28 e 20 anni (la loro identità viene omessa per la tutela delle loro figlie minori ndr) residenti a Reggio Emilia, ristrette a disposizione del Dott. Luciano Padula sostituto presso la Procura reggiana titolare dell’inchiesta. Le piccole sono state affidate ad una loro zia.

L’origine dei fatti ieri, intorno alle 13,00, quando alla Centrale Operativa dei carabinieri di Reggio Emilia giungeva la telefonata di una commerciante la quale riferiva che, poco prima, all’interno del suo negozio, due donne accompagnate da tre bambine  le avevano rubato il portafoglio.