Home Bassa modenese Terremoto, Scuola, gli esami saranno regolari. Malaguti: “stiamo individuando le sedi adeguate”

Terremoto, Scuola, gli esami saranno regolari. Malaguti: “stiamo individuando le sedi adeguate”

«Gli esami di terza media e di maturità in tutti i Comuni colpiti dal sisma si svolgeranno regolarmente. Il compito di Provincia, Ufficio scolastico provinciale, Comuni e dirigenti scolastici è ora quello di individuare le sedi perché gli studenti possano affrontare gli esami in condizione di massima sicurezza e tranquillità psicologica». Lo ha annunciato Elena Malaguti, assessore provinciale all’Istruzione, a margine dell’incontro tra tutti i soggetti coinvolti, al quale hanno partecipato anche Protezione civile e Prefettura, che si è svolto a San Felice nei giorni scorsi.

Gli studenti prossimi agli esami di maturità che frequentano gli istituti Calvi e Morandi di Finale Emilia, e Luosi, Galilei e Pico a Mirandola sono 617. Nel caso non sia possibile individuare luoghi idonei nei Comuni di Finale e Mirandola non si esclude il trasferimento della sede d’esame in un altro Comune, individuato per ora in Modena. In questo caso sarà approntato un servizio di trasporto.

Sono invece 964 i ragazzi che dovranno affrontare gli esami di terza media, distribuiti nei Comuni di Cavezzo, Medolla, San Prospero, Concordia, San Possidonio, Finale Emilia, Mirandola, San Felice, Camposanto e Novi. Anche in questo caso gli esami si svolgeranno regolarmente e in modo completo, ne luoghi, tutti collocati al piano terra, che i Comuni stanno individuando. Prima degli esami, verranno individuate modalità di relazione con studenti e famiglie in modo da curare la preparazione nel miglior modo possibile.

In caso di inagibilità dei locali scolastici, i sindaci predisporranno un’ordinanza di sospensione per le sole attività didattiche che, per quanto riguarda scuole d’infanzia, primarie e secondarie di I grado potranno essere sostituite da momenti di accompagnamento di bambini e adolescenti alla fine dell’anno scolastico organizzati di concerto tra Comuni e dirigenti scolastici.