Home Appennino Modenese Coldiretti: ribalta nazionale per tigelle e castagna pastonese

Coldiretti: ribalta nazionale per tigelle e castagna pastonese

crescentina_tigellaSarà l’effervescenza di Syusy Blady ad accompagnare i telespettatori alla scoperta dell’Appennino modenese, domenica 24 febbraio, alle 14,30 su Rete4, con una tappa dello Slow Tour, l’eco-viaggio alla scoperta dell’Italia “minore”, alla Fattoria Il Cotto di Montese (Modena).

Lo rende noto Coldiretti nel sottolineare come il tour che la famosa coppia di turisti per caso, Patrizio Roversi e Syusy Blady, sta compiendo alla scoperta delle province italiane, privilegi itinerari lenti che riconducono il viaggio ad una esperienza il più possibile “umana”, semplice e diretta che ben si sposa con i punti di forza del territorio modenese e italiano: paesaggio, patrimonio artistico e storico, biodiversità, originalità, gusto e passione.

Nella tappa modenese, informa Coldiretti, lo Slow tour approderà alla Fattoria Il Cotto nel comune di Montese (MO), azienda agricola che si distingue per il recupero e il ripristino di vecchi castagneti con riscoperta di antiche cultivar locali, come il marrone di Zocca e la castagna pastonese, e la proposta di itinerari didattici relativi alla linea gotica e alla crescentina modenese.

Nel corso della trasmissione – rende noto Coldiretti – , Nada Zanardi, titolare dell’azienda, ripercorrerà con Syusy Blady la storia e le tecniche di realizzazione della “tigella”, il disco di terra refrattaria all’interno del quale viene posta, avvolta tra due foglie di castagno o di noce, la pasta cruda della crescentina per poi cuocerla nel camino a legna. Infine, i viaggiatori attenti dello Slow Tour conosceranno la castagna pastonese, antica cultivar locale, attualmente quasi dimenticata, particolarmente dolce e adatta per la produzione di farina e che ha rappresentato, negli anni passati, la principali fonte di energia delle popolazioni locali.