Home Bassa modenese Mirandola: contributi alle famiglie con lavoratori colpiti dalla crisi

Mirandola: contributi alle famiglie con lavoratori colpiti dalla crisi

denaro_euroEntro il 1° marzo 2014 i nuclei familiari con lavoratori colpiti dalla crisi economica possono presentare richiesta di contributo economico a sostegno dell’affitto se sono in possesso dei seguenti requisiti:

1. residenza nel Comune di Mirandola da almeno un anno e possesso di un contratto di locazione regolarmente registrato;

2. almeno un componente del nucleo familiare deve essere un lavoratore dipendente o autonomo, colpito dalla crisi economica dal 1 gennaio 2010 (licenziamento, riduzione oraria, mobilità, sospensione, chiusura di impresa, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico, preceduto in un arco temporale di 12 mesi da altro/i contratto/i di lavoro per una durata complessiva di almeno 120 giorni);

3. il valore Isee non deve essere superiore a 17.000 euro.

Il contributo economico straordinario è pari al 20% dell’importo del canone annuo di locazione oppure in caso di garanzia fideiussoria per la stipula di un nuovo contratto di locazione, è pari all’importo di due mensilità del canone. Il contributo può essere concesso anche ai nuclei familiari a carico dei quali siano state avviate procedure di sfratto, incluse quelle per morosità. I contributi saranno erogati nell’ordine stabilito da una graduatoria fino ad esaurimento delle risorse stanziate. Non saranno ammessi ai contributi: i beneficiari di Contributi per Autonoma Sistemazione (Cas), di Moduli Abitativi Provvisori e di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica. Alla domanda va allegata la seguente documentazione: attestazione Isee riferita ai redditi relativi all’ultima dichiarazione presentata; ricevute di pagamento dell’ultimo canone di locazione, escluse le spese accessorie; copia del contratto di locazione registrato; documentazione attestante la condizione occupazionale in cui si trovano uno o più componenti del nucleo a causa della crisi economica dal 1° gennaio 2010. I cittadini non comunitari devono allegare anche la fotocopia della carta o del permesso di soggiorno in corso di validità di tutto il nucleo familiare o copia dell’avvenuta richiesta di rinnovo. Le domande di contributo devono pervenire all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Mirandola, via Giolitti 22 (tel. 0535/29644) entro e non oltre le ore 13 del 1° marzo 2014.

Qualora il numero delle domande valide in graduatoria non esaurisse lo stanziamento previsto e pertanto si verificasse il caso di residua capienza, si procederà come segue: il giorno 30 di ogni mese, verranno valutate le altre domande pervenute successivamente alla chiusura del presente bando, in ordine di presentazione, e si procederà all’erogazione di uguale contributo ai richiedenti aventi diritto in regola con le norme di partecipazione previste nel bando, fino al totale esaurimento delle risorse disponibili.