Home Musica Venerdì, in piazza Prampolini a Reggio, concerto del sassofonista argentino Javier Girotto

Venerdì, in piazza Prampolini a Reggio, concerto del sassofonista argentino Javier Girotto

Si intitola “Nahuel” il concerto che il noto sassofonista argentino Javier Girotto assieme all’Ensemble d’archi dell’Istituto Musicale “A.Peri/C.Merulo” Reggio Emilia terrà venerdì prossimo 14 luglio alle ore 21.30 – ingresso libero – presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia nell’ambito della 22esima edizione della nota e apprezzata rassegna musicale Festival Mundus organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e tutti i Comuni partecipanti, che si svolge dal 7 luglio al 15 agosto tra Reggio Emilia, Casalgrande, Correggio, Scandiano e Carpi in provincia di Modena. Concerti – tutti con inizio alle ore 21.30 – sia a ingresso libero che a pagamento, con biglietti dai 2 ai 7 euro.

“Nahuel” è il titolo scelto da Javier Girotto per questo progetto artistico: è il nome che le tribù indigene della Patagonia, Araucanos e Mapuches, utilizzavano per chiamare tutto ciò che rappresentava forza e potenza. Tradotto letteralmente significa ‘tigre’ ma dal momento che quel tipo di felino non esiste in Argentina si fa avanti l’ipotesi che fosse riferito al puma, animale sud-americano e simbolo di grandezza. Così è stato chiamato anche lo splendido e imponente parco nazionale Nahuel Huapi e l’omonimo lago nella Patagonia settentrionale, fra le provincie di  Rio Negro e Neuquén.

“Fin da piccolo- sottolinea Girotto – rimasi affascinato dalle tribù indigene e dal suono emesso nel pronunciare tale parola. Inserendo nel repertorio il brano Nahuel come dedica alle tribù e alla grandezza della mia terra d’origine, ho riassunto i motivi a me più cari e nei quali mi riconosco, sia nella scrittura che nell’interpretazione qui proposta con l’orchestra d’archi”.