Home Modena Elezioni amministrative: potranno votare anche i pazienti ricoverati in ospedale

Elezioni amministrative: potranno votare anche i pazienti ricoverati in ospedale

Domenica 26 maggio 2019 si voterà per le Europee in tutto il territorio nazionale e, nella nostra Provincia, per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali di numerosi Comuni tra cui Modena. Come di consueto, saranno previsti due seggi dedicati (con allegato seggio volante) per ciascuno dei due presidi ospedalieri dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena per consentire ai pazienti di esercitare in regime di ricovero il proprio diritto di voto.

Una task force dell’Azienda supporterà i pazienti ricoverarti, occupandosi di tutte le pratiche amministrative che consentiranno loro di votare in ospedale e non al proprio consueto seggio.

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria ha impiegato 32 propri dipendenti che visiteranno i reparti verificando la volontà di votare dei pazienti destinati a rimanere ricoverati domenica durante lo svolgimento delle operazioni di voto.

Per poter votare in ospedale occorrerà consegnare agli addetti dell’Azienda un documento di identità valido e il certificato elettorale.

Saranno gli addetti a richiedere al seggio elettorale di appartenenza l’autorizzazione per votare nel seggio ospedaliero. Siccome questa operazione può richiedere un tempo lungo, si raccomanda a tutti gli interessati di manifestare la propria volontà di votare con un opportuno anticipo.

Al Policlinico, i seggi saranno allestiti negli ambulatori siti al 3° piano corpo D ingresso 1.

All’Ospedale Civile di Baggiovara i seggi saranno allestiti nelle aule Malpighi e Ramazzini 2° piano corpo centrale – ballatoio.

Nel caso il paziente non possa lasciare la propria stanza, sarà il seggio volante, adeguatamente allestito in Azienda, a recarsi nella camera di degenza.

I pazienti con gravi infermità certificate potranno ricorrere al voto assistito.

I pazienti ricoverati potranno votare per le elezioni europee e, se residenti a Modena, per le comunali del capoluogo.