Home Bassa modenese Il Comune di Mirandola si rivolge a Poste Italiane per l’attivazione di...

Il Comune di Mirandola si rivolge a Poste Italiane per l’attivazione di sportelli “Postamat” a S.Martino Spino e Quarantoli

Sono stati i residenti di San Martino Spino e Quarantoli a richiederlo e l’Amministrazione comunale quindi ha scelto di rivolgersi direttamente a Poste Italiane. Lo ha fatto ieri, con una lettera, chiedendo l’attivazione di sportelli “Postamat”, in entrambe le frazioni presso i rispettivi uffici postali.

La decisione è maturata in seguito alla cessazione dell’attività degli sportelli bancari presenti e di conseguenza dei disagi facilmente immaginabili che verrebbero a crearsi per chi risiede in entrambi i paesi. Considerata inoltre, anche la distanza dal capoluogo.

Sia a San Martino Spino che a Quarantoli sono attivi due uffici postali con aperture a giorni alterni, nei quali però attualmente non è possibile compiere quotidianamente le operazioni di prelievo contanti, essendo sprovvisti all’esterno di uno sportello automatico. La necessità dell’installazione e dell’attivazione in entrambi gli uffici postali, di uno sportello automatico Postamat, diventa pertanto impellente. Al fine di evitare disagi e garantire non solo il prelievo in contanti ai residenti nelle frazioni, ma anche di poter fruire h24, di quei servizi automatici quali: ricariche telefoniche, pagamenti di utenze, interrogazioni saldo/ lista movimenti, etc..

L’Amministrazione conta in un riscontro positivo da parte di Poste Italiane così da assicurare un importante quanto indispensabile servizio alla collettività e garantire un accesso agevole a tutte le funzionalità offerte dagli sportelli automatici.