Home Bologna Atti vandalici agli autoveicoli degli operatori sanitari bolognesi, FIALS chiede all’Azienda USL...

Atti vandalici agli autoveicoli degli operatori sanitari bolognesi, FIALS chiede all’Azienda USL il rimborso dei danni

Nei parcheggi degli ospedali bolognesi continuano gli atti vandalici a danno degli autoveicoli degli operatori sanitari, auto danneggiate e saccheggiate anche in pieno giorno, ingenti danni economici sugli stipendi già magri di chi lavora in ospedale e si dedicata all’emergenza Covi -19.

“L’Azienda deve prendere provvedimenti immediati a tutela degli operatori –  afferma in una nota Alfredo Sepe, Segretario Provinciale FIALS Bologna/Imola -. C’è necessità di un sistema di videosorveglianza e di vigilantes, soprattutto nell’orario notturno, visto che potrebbero accadere anche casi di rapina e violenza privata.

Abbiamo già da tempo sollevato questa problematica, ora chiediamo all’Azienda di rimborsare i danni ricevuti dagli operatori, visto che la tutela del territorio e la sicurezza degli spazi aziendali sono di esclusiva pertinenza e responsabilità del datore di lavoro”, conclude il Segretario Provinciale FIALS Bologna/Imola.