Home Cronaca Denunciato a Reggio Emilia lo spacciatore di hascisc “pantera rosa”. Aveva con...

Denunciato a Reggio Emilia lo spacciatore di hascisc “pantera rosa”. Aveva con se’ un etto di stupefacente

ADV


E’ stato rintracciato e denunciato ieri dalla Polizia locale un 21enne che vendeva hascisc contrassegnato con il marchio della pantera rosa.

Poco dopo le 11.30 di ieri, domenica 13 giugno, gli agenti in servizio borghese per il controllo dei parchi, hanno notato un paio di persone che stavano confabulando in modo sospetto all’interno dell’area verde di via Matteotti. All’avvicinarsi degli agenti, uno dei due ha subito gettato tra il fogliame un piccolo involucro, immediatamente raccolto dagli operatori di via Brigata Reggio e rivelatosi un “panetto” di hascisc del peso di circa 50 grammi.

Entrambi gli uomini sono stati quindi fermati e condotti al Comando di Polizia locale per ulteriori accertamenti. L’uomo che aveva gettato l’involucro, un 21enne di origine magrebina, è stato sottoposto a perquisizione e nelle tasche dei pantaloncini è stato rinvenuto altro stupefacente dello stesso tipo. Una volta ricomposte, le due quantità di stupefacente si sono rivelate perfettamente coincidenti, tanto da formare una “tavoletta” marchiata con il simbolo della pantera rosa del peso complessivo di cento grammi.

Il 21enne, con regolare permesso di soggiorno, è stato quindi denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’amico, un connazionale di 36 anni in Italia su cui grava un provvedimento del questore, è stato invece denunciato  per il mancato rispetto dello stesso.

 

Sempre agenti della Polizia locale di Reggio Emilia hanno recuperato due biciclette rubate lo scorso mercoledì 9 giugno in via dell’Abbadessa. La tempestiva telefonata alla Centrale operativa da parte del proprietario per segnalare il furto ha infatti permesso di iniziare subito le ricerche e individuare così i due mezzi.

Mentre gli agenti del nucleo antidegrado setacciavano la zona, il proprietario ha richiamato la centrale spiegando di aver rintracciato una delle due ruote rubate in zona stazione e di esserne rientrato in possesso, dopo che il ladro, inseguito e spaventato, era stato costretto ad abbandonarla per allontanarsi in direzione delle ex Reggiane.

Raggiunto il luogo, gli agenti, dopo una breve ispezione degli immobili, hanno recuperato la seconda bicicletta che era stata occultata sotto un telo. Il mezzo, riportato dalla pattuglia in borghese negli uffici di via Brigata Reggio, è stato restituito al legittimo proprietario.

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza sono ora al vaglio degli agenti per identificare l’autore del furto.

Articolo precedenteL’Amministrazione comunale di Maranello al fianco di Avis
Articolo successivoDa mercoledì lavori di Hera alla rete idrica in via Canaletto a Modena