Home Formigine Asfaltatura e manutenzione ai fini della sicurezza a Magreta

Asfaltatura e manutenzione ai fini della sicurezza a Magreta

ADV


Si svolgeranno questa estate alcuni significativi lavori di manutenzione e asfaltatura sull’arteria principale che attraversa Magreta, la via Don Franchini. Per quanto concerne i lavori di riasfaltatura della sede stradale, l’intervento interesserà circa 1,3 km da Tabina al centro della frazione (in prossimità dell’incrocio con via Fossa). Oltre alla fresatura del manto, la bonifica dei tratti che hanno subito i maggiori cedimenti a causa del traffico e poi l’asfaltatura finale, è previsto di ricollocare la segnaletica verticale esistente e adeguare i pozzetti della rete fognaria dove necessario. Segnaletica orizzontale e attraversamenti pedonali saranno ovviamente ripristinati non appena posati gli asfalti: si utilizzerà un manto rinforzato, dalla maggiore resistenza meccanica alle sollecitazioni.

Il secondo intervento principale che sarà realizzato è la modifica delle corsie di accesso (in particolare l’uscita ovest) della rotatoria posta all’incrocio con via mazzacavallo allo scopo di rallentare la velocità veicolare in ingresso. Per la riduzione della velocità dei veicoli si prevede la risagomatura della sezione stradale in ingresso alla rotatoria provenendo dal centro di Magreta. L’intervento consiste nello spostamento verso nord delle corsie in ingresso/uscita dalla rotatoria determinando così l’allargamento del marciapiede sul lato sud, lo spostamento dell’aiuola spartitraffico e del marciapiede verso nord. La modifica dei percorsi pedonali e dell’aiuola spartitraffico prevedono l’utilizzo di materiali analoghi a quelli esistenti come masselli autobloccanti e filette di contenimento in granito. Questa specifica misura era stata nei mesi scorsi richiesta dalla cittadinanza, anche attraverso gli incontri dei consigli di frazione, per aumentare ulteriormente i parametri di sicurezza della circolazione in zona. L’intervento, completamente finanziato dal Comune di Formigine attraverso la società patrimoniale, avrà un costo di circa 150mila euro e i lavori dovrebbero cominciare nel mese di luglio per una durata complessiva stimata in 30 giorni.

 

Articolo precedenteSassuolo: una panchina rossa contro la violenza sulle Donne
Articolo successivoRisparmio idrico, dal Comune di Bologna le regole per un corretto uso dell’acqua potabile