Home Bologna Controlli della Polizia Ferroviaria, a Bologna 2 arresti

Controlli della Polizia Ferroviaria, a Bologna 2 arresti

ADV


2 arrestati, 28 indagati, circa 2.700 persone controllate, 30 violazioni amministrative contestate e 5 veicoli ispezionati.

Sono questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per l’Emilia-Romagna nell’ultima settimana, che ha visto impegnate sull’intero territorio regionale 231 pattuglie in uniforme e in abiti civili, con 38 treni presenziati.

Nel pomeriggio di mercoledì 28 luglio, personale della Polizia Ferroviaria di Bologna ha tratto in arresto e denunciato due cittadini extracomunitari, in Italia senza fissa dimora, poiché responsabili in concorso dei reati di furto aggravato e indebito utilizzo di carta di credito rubata.

I due stranieri, mentre la vittima sostava in stazione, le hanno sottratto uno zaino e hanno utilizzato una carta bancomat per effettuare sei acquisti in esercizi commerciali situati in zone adiacenti alla stazione stessa.

L’immediata segnalazione del derubato alla Polizia Ferroviaria e la tempestiva visione delle telecamere hanno permesso di individuare i due responsabili, che sono stati successivamente rintracciati in un negozio, posto sempre nelle vicinanze della stazione, ancora in possesso dello zaino rubato.

Dopo le formalità di legge, uno dei due, maggiorenne, è stato arrestato e trattenuto negli uffici di Polizia in attesa della convalida dell’arresto. Il giudizio direttissimo, svoltosi nella mattinata di ieri, si è concluso con la condanna ad un anno e due mesi di reclusione. L’altro, minorenne, è stato denunciato in stato di libertà e affidato ad una struttura protetta.

A Riccione, nella notte di mercoledì, una pattuglia della Polizia Ferroviaria facente parte del personale di rinforzo inviato dal Dipartimento per la vigilanza di quello scalo ferroviario, al termine del servizio mentre faceva rientro in albergo, è intervenuto per un’aggressione ai danni di un giovane da parte di due cittadini tunisini che lo avevano avvicinato, immobilizzandolo e colpendolo al volto a scopo di rapina.

L’intervento si è concluso con l’arresto di uno dei due aggressori, con a carico anche un’ordinanza di custodia cautelare per altra rapina; mentre il complice è stato denunciato in stato di libertà per lesioni personali.

Le denunce riguardano vari reati quali: lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale, violenza sessuale, violazione al foglio di via obbligatorio, rifiuto di generalità, reati contro il patrimonio, possesso ingiustificato di armi, violazioni alla normativa sugli stranieri.

E’ stata effettuata una giornata di controlli straordinari denominata “Stazioni Sicure” finalizzata, oltre che ai consueti servizi di prevenzione, ad incrementare i livelli di sicurezza tramite l’adozione di misure aggiuntive rispetto al dispositivo ordinario di controllo, anche mediante l’effettuazione di controlli “a campione”.

Dal 26 luglio al 1° agosto in concomitanza della “Notte Rosa” nella riviera romagnola, sono stati aumentati i servizi di vigilanza e prevenzione nello scalo di Rimini e Riccione e nei restanti scali interessati dall’evento.

 

Articolo precedenteIn Italia 3.190 casi e 23 decessi, ricoveri tornano sopra quota 2mila
Articolo successivoUn sostegno da 1,2 milioni di euro per l’incoming internazionale e le attività di Cersaie 2021 in presenza