Ci scrive Margherita che lamenta una situazione di disagio relativamente al Parco Albero d’Oro di Sassuolo.

Ecco il testo: “Nel Parco Albero d’Oro di Sassuolo ci sono compagnie di ragazzi che dalle 11 in poi pensano sia un pub e cominciano a urlare e ballare e fare tutto cio’ che gli viene in mente: c’√® chi suona strumenti fino a tarda notte; padroni con cani che non hanno il guinzaglio e non si vede mai un vigile o la polizia neanche quando viene chiamata. Vandalismi, urla, girano in motorino nelle strade adiacenti abitate senza caschi e in tre sopra ad alta velocit√†: basta che una macchina esca dai palazzi adiacenti che ci scappa l’incidente. Ma i parchi sono comunque in zone abitate e queste persone devono rispettare la gente che vi abita e i parchi devono essere controllati ogni tanto e a sorpresa. Invivibile la situazione”.

Saluti.

Margherita